Skin ADV

Addio di Rossi: il Patt ne uscirà rafforzato

ven 26 feb 2021 11:02 • By: Alberto Mosca

Per Andrea Biasi, coordinatore del Patt in Val di Non, le persone passano, i valori del partito restano

Andrea Biasi, coordinatore del Patt in Val di Non

“Una decisione inaspettata”. Così esordisce Andrea Biasi, sindaco di Sfruz e coordinatore del Patt in Val di Non riguardo alla scelta fatta da Ugo Rossi, capogruppo in consiglio provinciale, di lasciare il partito per cercare di fondare un nuovo soggetto politico, di centro e dall’impronta europeistica. Un terremoto politico che rappresenta l’esito finale di un periodo di forte dibattito nel partito delle stelle alpine sulla direzione politica da prendere.

Living Immobiliare

“Un’azione di questo tipo non te l’aspetti da uno che per anni è stato un pilastro del partito” aggiunge Biasi, che subito chiarisce: “Comunque, le persone passano, il partito e i suoi valori restano; dico che non verremo indeboliti da questo addio, anzi ne usciremo rafforzati. Il Patt è un partito popolare, che non segue le singole idee di singoli esponenti, ma che si fonda sulle persone e sulla sua base. Per cui – conclude Biasi – non condivido la scelta di Ugo Rossi, ma ora ricompattiamoci e andiamo avanti”.



Riproduzione riservata ©

indietro