Skin ADV

Un manager per progetti comuni in campo sociale

sab 13 mar 2021 16:03 • By: Alberto Mosca

Sono 56 i manager territoriali certificati al servizio della comunità trentina

Alcuni dei manager territoriali certificati. Tra essi Federica Flessati, Michele Bezzi (secondo da sinistra), Alessandro Rigatti

VALLI DEL NOCE. Dal 2019 il Trentino ha una figura in più per potenziare politiche attive di crescita territoriale: è il Manager di territorio, un operatore professionale certificato che opera nell’ambito dei 35 Piani Giovani di Zona e di Ambito e dei 20 Distretti famiglia. Si istituisce formalmente il Registro di questi operatori che vi saranno iscritti dopo aver conseguito la certificazione delle competenze.

Sono 56 i Manager del territorio attivi ad oggi sul territorio trentino. Tra essi Michele Bezzi, origini a Ossana e residente a Bolentina, da anni referente tecnico per i Piani Giovani della Val di Sole e in procinto di assumere un ruolo analogo per quanto riguarda i Distretti Famiglia: “Il ruolo dei manager territoriali – spiega Bezzi – è quello di mettere in collegamento enti di vario tipo su progetti integrati di impronta sociale e socio-assistenziale, favorendo i rapporti e una progettualità comune. Il riconoscimento di queste competenze permette – prosegue Bezzi - di valorizzare il proprio patrimonio di professionalità esercitando, in questo caso, il ruolo di Manager territoriale con pieno riconoscimento sociale e istituzionale”.

Con Bezzi altre figure provenienti dalle valli di Non e Sole hanno ottenuto la certificazione, come Federica Flessati, Alessandro Rigatti e Alessandra Tanas.

Living Immobiliare

Di tratta dunque di una figura inedita e innovativa che dal 2019 apporta nuova linfa alle numerose reti sociali presenti sul territorio, tra cui i Piani giovani e i Distretti famiglia. La figura del Manager di territorio è nata sulla base di un accordo con l’Agenzia per la famiglia e sulla volontà di riconoscere e valorizzare l’esperienza di operatori territoriali. Questo profilo è stato inserito nel Repertorio provinciale delle qualificazioni professionali ed è certificabile attraverso il riconoscimento di competenze derivanti da esperienze non formali e informali.

Il Manager territoriale opera nell’ambito delle politiche su base territoriale (giovanili, familiari e di sviluppo di comunità), progettando e organizzando azioni integrate sul territorio. Promuove, inoltre, il lavoro di rete tra i diversi attori presenti, al fine di rendere protagonista e valorizzare la comunità.

La Fondazione Franco Demarchi è l’ente titolato dal Dipartimento istruzione e cultura della Provincia autonoma di Trento ad offrire servizi per la certificazione delle competenze e ha il compito di accompagnare gli aspiranti manager nel percorso verso tale certificazione.

Per poter accedere ai percorsi che portano alla certificazione delle competenze di Manager territoriale è necessario che le persone interessate abbiano maturato un’esperienza di almeno 30 mesi, anche non continuativa ma svolta nell'arco degli ultimi 7 anni precedenti alla richiesta di certificazione, nello svolgimento di attività di progettazione e di lavoro di rete nell'ambito delle politiche giovanili e/o familiari e/o di sviluppo di comunità; oppure aver svolto, nei 7 anni precedenti alla richiesta di certificazione, almeno 24 mesi il ruolo di Referente tecnico organizzativo sui 35 Piani Giovani di Zona e/o d'Ambito o il ruolo di referente tecnico/istituzionale di uno dei 20 Distretti Famiglia del Trentino.

Per maggiori informazioni:

Fondazione Franco Demarchi tel. 0461 273718; managerterritoriale@fdemarchi.it



Riproduzione riservata ©

indietro