Skin ADV

Un paese più sicuro e turisticamente attrattivo (22)

ven 23 apr 2021 14:04 • By: Alberto Mosca

A poco più di sei mesi dalle elezioni comunali, NOS Magazine intraprende un viaggio tra i comuni delle valli del Noce, ascoltando le voci dell’amministrazione e, dove presente, della minoranza. Stavolta andiamo a Croviana

Una bella veduta di Croviana e, da sinistra, Gianluca Valorz e Sergio Angeli

CROVIANA. Le scorse elezioni comunali hanno visto confrontarsi Gianluca Valorz, già assessore e quindi in continuità con l’amministrazione di Laura Ricci, e Sergio Angeli. Una comunità per certi aspetti divisa, specie all’indomani del referendum per la fusione con Malé, Terzolas, Caldes, Cavizzana; una scelta appoggiata dall'allora amministrazione ma che a Croviana venne bocciata.

A sei mesi dalle elezioni, quali sono i primi risultati raggiunti? Quali le priorità?

Valorz. L’inizio è stato positivo, ha aiutato la precedente esperienza da assessore. Sono soddisfatto del clima di collaborazione esistente con gli altri amministratori della valle, per una visione strategica della Val di Sole sul lungo periodo, secondo una visione coordinata e territoriale e ragionamenti più ampi accanto a quelli ordinari di ogni singolo comune. Viviamo un periodo di notevole fermento: tra le opere più significative vi è senz’altro la messa in sicurezza di tutto il versante a monte dell’abitato. Una progetto prioritario finanziato dalla provincia per 1,2 mln di euro.

Living Immobiliare

L’incarico progettuale è stato assegnato e ora procederemo a coinvolgere i proprietari dei fondi.

Angeli. Come minoranza, svolgiamo la nostra funzione di verifica, con la disponibilità a dare una mano. Il programma è il loro ma siamo propositivi.


Cosa pensa del gruppo di minoranza?

Valorz. I momenti di confronto sono stati limitati a causa della situazione sanitaria; ma auspichiamo un confronto positivo, ognuno per il proprio ruolo.

Cosa pensa del gruppo di maggioranza?

Angeli. C’è stata abbastanza chiusura. Finora abbiamo fatto 4 consigli: siamo gli unici a intervenire, il sindaco presenta i vari punti e si vota. Restiamo disponibili al confronto.


In prospettiva, vi sono dei progetti cui tenete particolarmente?

Valorz. Il tema dello sviluppo secondo una visione territoriale.  Pur non avendo Croviana una particolare vocazione turistica, siamo un posto ideale per la promozione della mobilità sostenibile, con gli interventi programmati della pista ciclabile, per il nostro essere a metà valle e in un punto tra i più ampi. La nostra intenzione è quella di promuovere un potenziamento di questa vocazione, con una attraversamento ciclo pedonale del Noce che colleghi direttamente la ciclabile alla palazzina sportiva costruita nel 1993 in occasione dei mondiali di canoa-kayak. Diventerà un luogo di sosta e di ristoro, un bicigrill posto a metà strada tra le Contre di Caldes e Pellizzano, tranquillo nella natura e vicino all’acqua. Si tratta di un’offerta turistica estiva con forti potenzialità, per la quale anche l’area dei laghetti sarà riqualificata come parco extraurbano. Nel contempo provvederemo alla sistemazione delle strade interne al paese e del cavalcavia.

Angeli. Abbiamo saputo dal sindaco del progetto di messa in sicurezza del versante, ma vorremmo degli incontri on line se di persona non sono possibili. Per noi questo progetto va condiviso. Per quanto riguarda lo sviluppo futuro di Croviana, abbiamo idee diverse: non ponti sul Noce ma la messa in sicurezza della strada di attraversamento del paese e la creazione della nuova piazza secondo il progetto da tempo esistente.



Riproduzione riservata ©

indietro