Skin ADV

Stop al lancio di palloncini in aria per proteggere l’ambiente

mar 04 mag 2021 18:05 • Dalla redazione

L’iniziativa ha trovato il voto unanime della Terza Commissione

TRENTO. Sono numerosissime le iniziative, in tutta Italia, che impongono il divieto di lancio dei palloncini in aria. E anche la Provincia di Trento fa un passo in avanti in tal senso e si avvia a porre fine a un’abitudine gioiosa e divertente quanto, però, dannosa all’ambiente. Oggi, la Terza Commissione, presieduta da Ivano Job, ha approvato all’unanimità il ddl 70 presentato dal consigliere Caludio Cia (Fdl) vieta di liberare palloncini nell’aria in occasione di eventi, feste e manifestazioni in tutto il territorio della provincia. Un piccolo contributo concreto contro la dispersione della plastica nell’ambiente.

Il provvedimento è formato da un solo articolo che modifica il testo unico provinciale in materia del 1987 applicando ai trasgressori la stessa sanzione prevista dalla legge già in vigore per l’abbandono dei rifiuti.

Living Immobiliare

Cia ha ricordato che l’obiettivo del ddl è di contenere con questo nuovo divieto la dispersione di materiali in plastica. “Materiali – ha evidenziato Cia - che non inquinano solo il territorio del Trentino perché i palloncini valicano spesso anche i confini di regioni e Stati. La Provincia non può impedire la vendita dei palloncini ma può proibirne il lancio all’interno del proprio territorio. Si tratta di un piccolo segnale che non ha l’ambizione di risolvere il problema dell’inquinamento dovuto alla plastica, ma è una goccia concreta con cui impegnarsi”.

Lucia Coppola, che sarà relatore in aula, ha espresso condivisione per questo ddl e sostenuto che questo tema non va assolutamente sottovalutato. In realtà i danni che provocano questi palloncini liberati nell’aria in molteplici contesti, ha spiegato, giustificano l’approvazione di questa norma. Coppola ha anche ribadito la necessità di un lavoro informativo importante soprattutto tra i bambini e i ragazzi. “Si tratta di spiegare che questi palloncini che appaiono belli e colorati - ha concluso - finiscono per causare gravi danni ambientali, ad esempio alla fauna ittica”.



Riproduzione riservata ©

indietro