Skin ADV

Enaip Cles alla vittoria con il banco ergonomico

dom 30 mag 2021 18:05 • By: Alberto Mosca

Il presidente Enaip Trentino Arrigo Dalfovo: "La formazione professionale trentina è punto di riferimento per le imprese, capace di eccellere nei risultati e nella costruzione di un profondo e proficuo rapporto con il territorio"

TRENTO. Anche quest’anno il Cfp Enaip di Cles ha partecipato al Progetto Tu Sei, svoltosi nonostante la situazione sanitaria creata dalla pandemia Covid-19. Nell’ambito del protocollo targato Confindustria Trento e Provincia autonoma di Trento, giunto alla XIII edizione, è nato così il progetto di collaborazione tra scuola e impresa che ha conseguito una prestigiosa vittoria.

La classe 2B indirizzo meccanico, sotto la supervisione dell’insegnante di laboratorio meccanico Remo Preti, ha realizzato un “Banco ergonomico”. Una vera e propria sfida di idee per la risoluzione di problemi. Lo scorso 25 maggio la classe è risultata vincitrice nella categoria realizzazioni annuali Istituzioni Formative, replicando la soddisfazione dell’edizione 2015 e 2016.

“La nostra scuola – spiega il direttore Luca Branz - ha avviato questa collaborazione con Ecotrentino per realizzare un elaborato che rispondesse alle necessità dell’azienda e che permettesse agli allievi di sperimentare le loro competenze tecnico-professionali. Il progetto è nato dalla necessità di rendere più ergonomico e sicuro il lavoro di assemblaggio di una serie di componenti su un serbatoio di forma cilindrica.

Living Immobiliare

Lo sviluppo del progetto è stato discusso con la classe e si sono trovate le migliori strategie tecniche per la produzione del manufatto. La fase successiva è stata quella di disegnare il progetto esecutivo con un applicativo Cad. Ecotrentino ha eseguito il taglio al laser e la pressopiega dei pezzi necessari, seguendo i disegni esecutivi realizzati a scuola. Nel frattempo i ragazzi hanno realizzato dei particolari al tornio, hanno eseguito le finiture ed hanno saldato le parti predisposte. La fase finale è stata la verniciatura a polvere di tutto il complessivo, per renderlo esteticamente migliore e per evitare l’ossidazione. Il risultato finale è un cavalletto con due morse su cui viene bloccato il serbatoio, dove poi gli addetti, in sicurezza, potranno assemblare altri componenti e completare il manufatto”.

Per i ragazzi un’esperienza sicuramente entusiasmante: “Perché – spiegano - abbiamo avuto modo di misurarci sia sul piano tecnico, comprendendo l’importanza della tecnologia e delle scienze meccaniche necessarie a realizzare il progetto, sia sul piano della comunicazione, rielaborando l’esperienza concreta con un video che ci auguriamo possa essere esaustivo non solo per l’illustrazione delle singole fasi di lavorazione del prodotto, ma anche per gli obiettivi educativi e didattici raggiunti."

E al ringraziamento del direttore Branz ad allievi e insegnanti, si aggiunge la soddisfazione del presidente di Enaip Trentino, Arrigo Dalfovo: “Un risultato splendido, che conferma come la formazione professionale trentina sia un’eccellenza, una delle migliori d’Italia. Una vittoria – prosegue Dalfovo – che va a merito di ragazzi, insegnanti e di un direttore eccellente, esempio di come unire mano e mente in un ragionamento che mostra il vero volto della formazione professionale: un’istituzione che forma sia persone che operatori che entrano a pieno e ottimo titolo nel mondo del lavoro. Unire istruzione e lavoro non è facile – conclude Dalfovo -  e vittorie come questa mostrano come la formazione professionale trentina sia punto di riferimento per le imprese, capace di eccellere nei risultati e nella costruzione di un profondo e proficuo rapporto con il territorio. Questo a smentita di affrettati e superficiali giudizi che talvolta si sentono anche da certi rappresentanti istituzionali”.

Il link del video utilizzato per la presentazione del progetto

https://youtu.be/gQ1LuS8nops



Riproduzione riservata ©

indietro