Skin ADV

Uno per tutti, tutti per uno: anche i santi patroni

dom 27 giu 2021 10:06 • By: Alberto Mosca

Ville d'Anaunia ha festeggiato San Vigilio, dal 2020 il santo patrono della fusione comunale

San Vigilio nella chiesa omonima di Tassullo, opera di pittore tedesco commissionata nel 1495 dal magister Giacomo de Melchioris di Tassullo

VILLE D’ANAUNIA. In comune nato da una fusione, qual è il santo patrono? Se ne deve “nominare” uno nuovo o resta la somma dei singoli patroni di ciascun ex comune, o addirittura frazione?

Una soluzione ci viene da Ville d’Anaunia, comune nato dalla fusione tra Tuenno, Tassullo e Nanno, che proprio ieri sera ha festeggiato San Vigilio, patrono di Ville d'Anaunia, con una messa celebrata alle 20 nella chiesa di Tassullo a lui dedicata. Nella stessa messa è stato inoltre commemorato Davide Pinamonti, scomparso prematuramente dieci anni fa.

Living Immobiliare

Ma da dove arriva questo nuovo patrono? Fu la prima amministrazione, quella guidata dal sindaco Francesco Facinelli a prendere questa decisione con una delibera datata 6 febbraio 2020.

Comunque, rimangono vive le feste secolari dei tanti patroni dei paesi che compongono il comune: Santa Emerenziana il giorno 23 gennaio (Tuenno), San Paolo il giorno 25 gennaio (Pavillo); San Biagio il giorno 3 febbraio (Nanno); Sant’Apollonia il giorno 9 febbraio (Rallo); Sant’Antonio di Padova il giorno 13 giugno (Rallo); San Vigilio il giorno 26 giugno (Tassullo); Santa Maria Assunta il giorno 15 agosto (Tassullo, Campo e Sanzenone); Sant’Orsola e Compagne Martiri il giorno 21 ottobre (Tuenno); San Nicolò il giorno 6 dicembre (Tuenno); l’Immacolata Concezione il giorno 8 dicembre (Sanzenone); Santa Lucia il giorno 13 dicembre (Campo); San Tomaso il giorno 21 dicembre (Portolo).

 

 




Riproduzione riservata ©

indietro