Skin ADV

Cinema a impatto zero ed escursioni: torna SuperPark

mer 07 lug 2021 18:07 • Dalla redazione

La rassegna promossa dal Parco Naturale Adamello Brenta prende il via il 26 luglio

VALLI DEL NOCE. Dopo il successo della prima edizione, SuperPark torna dal 26 luglio all'8 agosto per valorizzare le bellezze del Parco Naturale Adamello Brenta e per evidenziare l’importanza della tutela dell'ambiente: in programma 7 passeggiate con accompagnatori straordinari nei sabati di luglio e agosto e 14 film a “impatto zero” grazie al cinema solare e all’utilizzo delle cuffie per gli appuntamenti che saranno ai margine del bosco e nel cuore dei paesi di montagna.

Superpark nasce con lo scopo di immaginare una nuova forma di rapporto con l’ambiente naturale e con gli altri, anche in questo periodo caratterizzato dalla pandemia, in modo rispettoso ed equilibrato, ma anche divertente e imprevedibile.

Personaggi d’eccezione – un architetto, un’attrice e un regista, una climatologa e una scrittrice, un musicista e un esploratore - attraverseranno i sentieri del parco alla scoperta dei suoi angoli nascosti. Attraverso linguaggi, sguardi e esperienze differenti saranno originali accompagnatori di queste escursioni. Le rocce, le piante, i prati, i sassi, i torrenti saranno la scenografia delle loro parole e delle loro storie.

valli del noce

Le escursioni mattutine vedranno sempre la presenza delle guide del Parco che potranno raccontare natura e paesaggio. Si chiederà ai partecipanti di uscire dalle logiche di una passeggiata in montagna e di aprirsi a visioni e conoscenze nuove.

Si parte il 10 luglio in Val di Fumo: l'architetto Alberto Winterle porterà alla scoperta dei paesaggi culturali delle Alpi. Il sabato successivo in Val Genova si parlerà di cambiamento climatico con la climatologa Serena Giacomin. Nelle Giudicarie, a Malga Cengledino, il 24 luglio le contaminazioni sonore saranno protagoniste dell’escursione in compagnia del musicista Gabriele Michieli. Il 31 luglio si parlerà di economia di montagna con il regista Michele Trentini in Val Algone.

E poi nei sabati di agosto: in Val di Sole si imparerà a mettersi a contatto con il proprio corpo con l’attrice Maria Roveran, a raccontare il rapporto tra natura e essere umano con lo scrittore ed esploratore Francesco Boer in Val di Non e come trovare riposo in montagna con la scrittrice e blogger Enrica Tesio, in un’escursione sui prati di Prada a San Lorenzo in Banale.

Il bosco e i piccoli borghi di montagna saranno la cornice di una rassegna di film che promette di fondersi e intrecciarsi con la natura, senza disturbarla: le proiezioni saranno alimentate dalla luce del sole e, in quota, saranno silenziose grazie all’uso delle cuffie.

Un’esperienza immersiva in cui sarà possibile riflettere del rapporto tra l’uomo e la natura, di montagna, di catastrofi ambientali e dell’impatto dell’uomo sul mondo che lo circonda, di alpinismo, boschi, riscaldamento globale e del futuro dell’uomo sulla Terra.

Tra i film “Honeyland” di Tamara Kotevskae Ljubomir Stefanov - una riflessione su una questione fondamentale per la sopravvivenza del pianeta -, “Now” di Jim Rakete – che racconta come da Greta Thunberg al gruppo Extinction Rebellion, per i giovani attivisti la ribellione sia un mezzo e un fine nella lotta in difesa dell'ambiente del futuro – e “Nostalgia della luce” di Patricio Guzmán, un film di dolore e poesia che tocca i valori fondanti dell'umanità.

Da segnalare la presenza di Maria RoveranRenzo Carbonera, attrice e regista del film Rugiada che saranno presenti sia per accompagnare una delle passeggiate sia per presentare una delle proiezioni.




Riproduzione riservata ©

indietro