Skin ADV

Il Trentino chiede di anticipare alcune aperture

gio 30 apr 2020 19:04 • By: Alberto Mosca

Da sabato parte l’iter della legge provinciale. 44 nuovi casi e 2 deceduti. Record di tamponi effettuati, 1508. Nuovi casi a Mezzana, Vermiglio, Ville d'Anaunia.

Sono ore di dibattito tra Provincia e Governo sul calendario della “fase 2”, con la richiesta da parte del Trentino di poter anticipare alcune aperture a prima del 1° giugno, naturalmente in condizioni di sicurezza. Da sabato parte il percorso di una legge provinciale che regolerà la questione.

“Il Governo – ha detto Fugatti - ha confermato che dall’11 maggio ci potrà essere un calendario differenziato delle aperture, in base alle capacità sanitarie dell’ente locale”.

Parte in questi giorni la seconda fornitura di mascherine in tutti i comuni trentini.Per quanto riguarda il bonus alimentare, le richieste arrivate sono 17.012 di cui accolte 11.456.

I contagi sono 44 in più rispetto a ieri, di cui 10 in Rsa. Il totale è di 4741 malati (ieri si era registrato un +40). Il conto di oggi segna 2 deceduti, tutti in Rsa. Sono ora 418 le vittime di Covid-19 in Trentino.

Dei 44 casi in più rispetto a ieri, 43 sono con tampone. Sono stati 1508 i tamponi effettuati, numero record, con percentuale di contagio di 2,9%.

Living Immobiliare

Sono 21 (-1) i malati ricoverati in reparti di terapia intensiva. 

Dei malati, 638 (-29) sono in Rsa, 41 nelle case di cura, 13 nelle strutture intermedie, 1124 (-59) a domicilio, 158 (-7) in ospedale. I guariti (con doppio tampone) sono 2041 (+152), clinicamente 287.

In Val di Sole, 1 caso in più a Mezzana e 1 a Vermiglio.

In Val di Non nessun caso in più.

In serata il sindaco di Ville d'Anaunia ha dato comunicazione di un nuovo caso, una persona non presente sul territorio comunale e quindi non conteggiata. 

 

I numeri delle valli: il primo numero indica il totale dei positivi, il secondo i guariti, il terzo i deceduti al 30/04/2020. La verifica è fatta sui dati ufficiali forniti da Apss, che per la difficoltà dei conteggi sono soggetti a cambiamenti, anche per i differenti parametri di conto via via adottati e l’assegnazione delle residenze.

I conteggi aggiornati a oggi portano quindi ad un totale di 196 casi in Val di Sole, di cui 76 guariti e 18 deceduti; e di un totale di 222 casi in Val di Non, di cui 69 guariti e 7 deceduti. 

 

Val di Sole 196/76/18

Vermiglio 60/30/3

Pellizzano 57/10/12

Peio 17/6/3

Malé 12/8/0

Commezzadura 12/8/0

Mezzana 10/6/0

Dimaro Folgarida 6/1/0

Ossana 6/1/0

Caldes 5/2/0

Terzolas 4/1/0

Croviana 4/2/0

Rabbi 2/1/0

Cavizzana 1/0/0

 

Val di Non 222/69/7

Cles 76/18/3

Borgo d’Anaunia 34/2/3

Predaia 21/13/1

Novella 19/8/0

Ville d’Anaunia 12/8/0

Campodenno 13/3/0

Sanzeno 6/4/0

Ton 6/3/0

Cavareno 4/1/0

Cis 4/3/0

Livo 5/2/0

Romeno 5/0/0

Ruffré-Mendola 3/1/0

Sfruz 3/1/0

Contà 3/1/0

Denno 3/0/0

Bresimo 1/1/0

Sarnonico 1/0/0

Sporminore 1/0/0

Dambel 1/0/0

Amblar-Don 1/0/0



Riproduzione riservata ©

indietro