Skin ADV

Torna a splendere l'albero dei Micheli

dom 12 dic 2021 09:12 • By: Alberto Mosca

Il grande albero di Natale allestito sopra la Borgata risplende nella notte fin dal 1985

CLES. Visibile da gran parte della Val di Non, anche quest’anno l’albero di Natale “dei Micheli” torna a splendere e ricordare. Una vera e propria tradizione che raggiunge il traguardo dei 36 anni: era il 1985 quando Giuseppe Micheli allestì per la prima volta l’albero su un terreno in quota sopra la borgata, in posizione fortemente panoramica, dove Giuseppe e la moglie Rita amavano passare le giornate all’aperto. Quell’albero divenne in breve un vero e proprio evento di famiglia, coinvolgendo un po’ tutti e in particolare Bruno, fratello di Giuseppe.

Living Immobiliare

E quando nel 1994 Giuseppe è scomparso, la tradizione non si è fermata, diventando un modo per ricordare il caro defunto. Purtroppo, negli anni successivi, altri lutti hanno colpito la famiglia Micheli, ed essi trovano ora un luogo della memoria in quell’albero: nel 1998 il figlio Ermes e zio Bruno, periti a causa di altrettanti incidenti, quindi nel 2017 Mirko, pure portato via da un incidente. 

E ora tocca ai più giovani di casa, guidati da Ivan Micheli, portare avanti una tradizione, che neanche la pandemia è riuscita a interrompere, che è diventata un luogo della memoria familiare, oltre che motivo di riconoscenza per tutti i clesiani, i nonesi e i viaggiatori che ogni sera nel periodo natalizio volgono lo sguardo verso quello straordinario albero di Natale.



Riproduzione riservata ©

indietro