Skin ADV

Rinnovo varietale dei meleti, finanziamento di 2,3 milioni di euro

dom 13 feb 2022 13:02 • Dalla redazione

L’assessore Zanotelli: i fondi provinciali destinati alla realizzazione di nuovi impianti

TRENTO. Rinnovare i vecchi impianti di melo, favorire il cambio varietale e contrastare le malattie causate da organismi nocivi. I tre principi sono alla base della misura finanziata dalla Provincia per un importo complessivo di 2,3 milioni di euro, secondo quanto previsto dalla Giunta con due apposite delibere proposte dall’assessore all’agricoltura Giulia Zanotelli, che guardano alle nuove esigenze del settore.

Le domande di contributo per i rinnovi varietali vanno presentate online, tramite il portale https://srt.

valli del noce

infotn.it. Piazza Dante ha stabilito che 2,2 milioni di euro saranno destinati ai soci delle cooperative agricole (realtà chiamate a raccogliere la documentazione necessaria dagli interessati) e 100mila euro agli operatori che non aderiscono agli organismi associativi presenti sul territorio provinciale.

L’iniziativa punta ad incentivare il rinnovo varietale tramite estirpo di impianti di melo di età superiore ai 10 anni, da sostituire con frutteti di varietà diverse dalla Golden e dalla Red. Il vincolo dei 10 anni viene meno, qualora nel campo fossero presenti piante colpite da colpo di fuoco o moria. La delibera prevede peraltro che - al momento della presentazione della domanda di contributo - il richiedente abbia già provveduto all’estirpo di tutti i meli che presentano sintomi causati da organismi nocivi. Tra questi, si ricordano il Candidatus phytoplasma mali, agente degli scopazzi del melo ed Erwinia amylovora, agente del colpo di fuoco batterico.



Riproduzione riservata ©

indietro