Skin ADV

Vermiglio piange Tullio Bertolini

mer 27 mag 2020 15:05 • By: Alberto Mosca

Il notissimo gestore del bar Ucèli è scomparso a 65 anni, dopo una lunga lotta contro Covid-19. È la ventesima vittima in Val di Sole.

Il Bar Ucèli di Vermiglio

“Oggi la nostra comunità piange la perdita di un altro concittadino, il Tullio del Bar Ucèli”.

Così alla sindaco Anna Panizza, ancora una volta purtroppo, tocca il triste compito di ricordare sul sito del comune di Vermiglio la scomparsa di un concittadino, Tullio Bertolini, 65 anni, sconfitto da Covid-19. Se ne va una figura di primo piano a Vermiglio, barista e grande cacciatore. È la ventesima vittima della pandemia in Val di Sole, la quarta a Vermiglio (cui se ne aggiungono altre tre nella Rsa di Pellizzano).

“Con grande tenacia ha resistito per quasi due mesi alla forza aggressiva di questo virus che stenta a lasciare il nostro paese.

Living Immobiliare

Tutti noi speravamo in un suo recupero e in un ritorno dietro al bancone del suo bar, ma ahimè alla fine la sua tenacia e il suo grande attaccamento alla vita hanno dovuto soccombere.

Come è possibile immaginare Vermiglio senza il Tullio del Bar Ucèli! – commenta Panizza-. Il suo sorriso, il suo carattere bonario, la sua disponibilità ad ascoltare tutti e la sua apprezzata dote nel farsi ascoltare ci mancheranno. Mancheranno a grandi e a piccini, sì perché ad ognuno sapeva regalare una parola o un aneddoto che trasmettevano allegria e simpatia”.

Tullio Bertolini

Infine, la prima cittadina di Vermiglio esprime “la vicinanza di tutta la nostra comunità ai familiari che hanno trascorso settimane di ansia e di preoccupazione nella speranza di poter riabbracciare il proprio caro.

Vermiglio perde un volto amico, ma sono convinta che passando dal Bar Ucèli il ricordo della sua bella persona ci regalerà ancora tanta simpatia. Grazie Tullio e buon viaggio!”

Ai familiari vada il cordoglio della redazione di Nos Magazine.



Riproduzione riservata ©

indietro