Skin ADV

Al via martedì gli incontri di zona

dom 03 apr 2022 10:04 • Dalla redazione

Confronto e dialogo con i Soci della Cassa Rurale Val di Non

Partono da Denno gli incontri di zona della Cassa Rurale Val di Non

CLES. La Cassa Rurale Val di Non invita i propri Soci agli incontri di zona 2022 organizzati sul territorio della Val di Non nel mese di aprile. Si parte martedì 5 aprile a Denno, alle 20 nella sala del consorzio frutticolo.

Gli incontri con i Soci sono pensati per offrire momenti di dialogo e confronto tra i vertici aziendali e la base sociale, importanti occasioni per essere informati sulle novità, attività e numeri di Bilancio, ricevere spiegazioni e chiarimenti significativi sulle scelte strategiche e nel campo delle iniziative sociali.

Anche l’Assemblea dei Soci di quest’anno non potrà svolgersi in presenza, a causa delle limitazioni imposte dalla normativa sull’emergenza sanitaria. Ogni Socio riceverà l’avviso di convocazione, con la possibilità di delegare il Rappresentante Designato (un notaio) che possa rappresentarlo in Assemblea. Oltre all’Assemblea Ordinaria, che tratterà il tradizionale ordine del giorno con l’approvazione del Bilancio e l’elezione di tre Amministratori, quest’anno i Soci saranno chiamati ad esprimersi anche in Assemblea Straordinaria, dando il proprio consenso alla fusione tra la Cassa Rurale Val di Non e la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo.

Living Immobiliare

Non potendosi incontrare di persona in Assemblea, gli incontri di zona in presenza risultano ancor più di fondamentale importanza per poter ascoltare direttamente dal Presidente e dal Direttore tutte le proposte che saranno poste in votazione in Assemblea.

“La nostra Cassa Rurale, noi Soci che di fatto la costituiamo, siamo prossimi ad una importante occasione di fusione con la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo, confinante e simile negli intenti e nella cultura di banca cooperativa del territorio”, afferma il Presidente Silvio Mucchi, invitando i Soci agli incontri di zona, dove saranno esplicitate le motivazioni e le convinzioni grazie alle quali il Consiglio di Amministrazione è arrivato a proporre questo sviluppo territoriale con l’unione di due Casse limitrofe.

Sarà presente anche il Direttore Generale Massimo Pinamonti, in rappresentanza di una struttura operativa composta da 140 dipendenti, 25 Filiali e numeri di Bilancio, quelli del 2021, di particolare consistenza e qualità. “Una Banca solida, la Cassa Rurale Val di Non, come dimostrato dalla recente indagine di Altrocunsumo, che ha comparato i Bilanci di 250 banche italiane, classificandole per affidabilità. La nostra Cassa Rurale è stata inserita, insieme ad altre Banche, nel primo raggruppamento in base alla classifica di rating”. Ciò dimostra la solidità e la sicurezza di una banca, la Cassa Rurale Val di Non, legata al territorio e alla Comunità. I Soci potranno partecipare liberamente, senza prenotazione, nel rispetto della normativa Covid vigente.

Primo appuntamento a Denno, martedì 5 aprile; seguiranno mercoledì 6 Campodenno e Cunevo, giovedì 7 Tuenno e Cles, venerdì 8 Rumo e Romeno, lunedì 11 Coredo e Taio



Riproduzione riservata ©

indietro