Skin ADV

Il panificio di Victor sarà presto finito

lun 20 giu 2022 10:06 • By: Lorena Stablum

Entro ottobre gli Amici della Sierra Leone spediranno in Africa le attrezzature necessarie a far partire l'attività

RABBI. È quasi ultimato il nuovo panificio di Victor realizzato dall’Associazione Amici della Sierra Leone di Rabbi nello stato dell’Africa Occidentale. La struttura del forno è ormai quasi completamente ultimata e presto, entro la fine di ottobre e, quindi, montate i macchinari necessari per produrre il pane soffice della Sierra Leone. “Speriamo che poi invece non vengano a mancare gli approvvigionamenti di grano dall’Ucraina vista la situazione” ha commentato il presidente della onlus Luigi Guarnieri che ha aggiornato i soci sullo stato di avanzamento dei lavori di questo progetto e dei molti portati avanti durante l’annuale assemblea dei soci.

 Nonostante il Covid e le difficoltà legate alla pandemia, infatti, l’associazione non ha smesso di operare a favore della comunità sierraleonese, in particolare dei bambini con il sostegno delle scuole elementari e materne della zona di Lungi, e a promuovere, nel contempo, e sensibilizzare i trentini e solandri non solo sulle condizioni di vita di questo popolo ma anche sulle sue usanze e sulla sua cultura.

Living ottobre

Come ogni anno, l’assemblea, che si è tenuta in via telematica consentendo così i collegamenti con lo stato africano e la California, è stata aperta dal saluto di don Renato Pellegrini, da don Alberto Mengon, dal presidente onorario della onlus e missionario per tanti anni in Sierra Leone, e da monsignor Natale Paganelli, vescovo della diocesi di Makeni, che ha ringraziato di cuore tutti i volontari per quanto fanno ogni giorno.

L’assemblea è stata l’occasione per fare il punto sui progetti in corso e su quelli futuri. Tra questi, quello che ha impegnato di più l’associazione è stato appunto quello della costruzione del nuovo panificio, che una volta ultimato donerà il pane alla missione dei salesiani, al convento delle suore e alle 32 persone bisognose che l’associazione sostiene. Tra le nuove iniziative, che si affiancheranno ai progetti di “Adotta un asilo” e la continuazione di “Yes, we share”, l’associazione da quest’anno ha deciso di offrire borse di studio a studentesse universitarie meritevoli: finora sono 6 le ragazze che hanno potuto beneficiare dell’aiuto economico. Per rimanere aggiornati sull’attività della onlus è possibile seguire la pagina Facebook Amici della Sierra Leone. Il nuovo sito internet invece sarà presto online. 



Riproduzione riservata ©

indietro