Skin ADV

Letizia Paternoster brilla a Cali

mar 12 lug 2022 16:07 • By: Elena Gabardi

La ciclista nonesa porta a casa grandi soddisfazioni

Letizia Paternoster sorridente con la compagna di squadra (foto tratta dal profilo Facebook di Letizia Paternoster)

CALI (COLOMBIA). Grandi soddisfazioni per l’Italia e la val di Non dalla Nations Cup di ciclismo su pista, che si è conclusa a Cali in Colombia. Con 5 ori e 4 argenti la spedizione italiana fa incetta di medaglie e mette una seria ipoteca sulla partecipazione ai Mondiali di ottobre in Francia.

Molto bene la nostra Letizia Paternoster che nell’inseguimento individuale conquista l’oro in 3:25.310, davanti a Samantha Donnelly (NZL) e Susu Wang (CHN) e nella corsa a eliminazione è battuta solo dall’irraggiungibile italo-americana Jennifer Valente.

Le azzurre sono a podio anche nella madison femminile: Francesca Selva e, di nuovo, una strepitosa Letizia Paternoster vincono la medaglia d’argento alle spalle degli Stati Uniti.

Immobiliare Valli Noce novembre-dicembre

Alla fine dei tre appuntamenti mondiali, dopo Glasgow in Inghilterra lo scorso aprile e Milton, in Canada, a maggio, entrambi i quartetti azzurri (femminile e maschile) sono i primi nel ranking internazionale: le donne prime su Cina e Stati Uniti, gli uomini vincono invece su Cina e Germania con un punteggio quasi doppio rispetto ai secondi classificati.

Strappano l’oro anche Francesco Lamon, Liam Bertazzo, Jonathan Milan e Michele Scartezzini nell’inseguimento a squadre maschile con il tempo di 3:55.081 su Cina, Colombia e Stati Uniti.

Con 106 punti Lamon e Scartezzini conquistano l’oro nella madison colombiana: seguono distanziati il Messico con 72 punti e la Colombia con 42. Ed è di nuovo sul podio Scartezzini con il secondo posto nella corsa ad eliminazione.

Nell’inseguimento individuale maschile finalissima spettacolare e doppietta italiana con Jonathan Milan che conquista l’oro in 4:05.373 davanti all’azzurro Davide Plebani. Sul gradino più basso del podio il cinese Tingzhuang Cheng.

Vince l’omnium Matteo Donegà con 116 punti davanti a Bernard Benyamin Van Aert (INA) e Juan Esteban Arango Carvajal (COL).  

Che Italia, davvero forti ragazze e ragazzi guidati dal c.t. Marco Villa.



Riproduzione riservata ©

indietro