Skin ADV

Cinquant'anni fa, il Secondo statuto di Autonomia

mer 31 ago 2022 10:08 • Dalla redazione

Oggi in Consiglio provinciale le celebrazioni

TRENTO. Come oggi, il 31 agosto di 50 anni fa il presidente della Repubblica, Giovanni Leone, firmava il decreto con il testo del nuovo Statuto di autonomia per la nostra regione. La celebrazione di questo traguardo delle nostre istituzioni autonomistiche provinciali – promossa dall’apposito Comitato ufficiale - ha impegnato su più versanti anche il Consiglio provinciale e la sua Presidenza, con una serie di proposte che ora culmineranno nella seduta d’aula dedicata al tema.

La convocazione è in programma oggi, mercoledì 31 agosto, a partire dalle 14.

Living Immobiliare

30. Sono previsti numerosi interventi per fare spazio a voci e a vari punti di vista riguardo alla portata storica, giuridica, politica e istituzionale del passaggio nel 1972 dal primo al secondo Statuto. Ospite di particolare riguardo sarà la vicepresidente della Corte Costituzionale, Daria de Pretis.

I trascorsi di questi 50 anni saranno rivisitati anche attraverso la presenza e l’intervento oratorio di chi ha presieduto l’assemblea legislativa provinciale. Lo sguardo al futuro sarà invece assicurato dalla partecipazione di tre istituti scolastici trentini, impegnati nel 2021-22 in altrettanti laboratori promossi dalla Presidenza del Consiglio provinciale, per stimolare i ragazzi a immaginarsi amministratori della cosa pubblica e dell’autonomia speciale. Oggi sarà quindi il numero speciale in 28 pagine di “Consiglio Provinciale Cronache” - l’house organ dell’assemblea legislativa - che poi sarà ampiamente diffuso dopo la scadenza elettorale del 25 settembre e sarà inaugurata anche, nell’atrio di palazzo Trentini, l’esposizione temporanea “Mille anni di autonomia, dal Principato all’Euregio”, curata da Carlo Andreotti e dallo Studio Fotografico Rensi di Trento. La mostra sarà visitabile fino al 17 settembre.



Riproduzione riservata ©

indietro