Skin ADV

In Val Rendena la prima auto sanitaria completamente elettrica del Trentino

ven 16 set 2022 09:09 • Dalla redazione

Il mezzo è in dotazione dell’Associazione volontari trasporto infermi Pinzolo Alta Rendena

PINZOLO. La prima auto sanitaria completamente elettrica a zero emissioni è ora operativa a Pinzolo e in Alta Val Rendena a supporto del soccorso sanitario. È la prima attiva in Trentino e si tratta di una Volkswagen ID.4 GTX 4x4 in dotazione all'Associazione volontari trasporto infermi Pinzolo-Alta Rendena (Sti). La nuova auto sanitaria, che migliora ulteriormente il già importante parco macchine di Sti, è stata presentata in occasione di una serata-evento tenutasi al Centro sportivo Pineta di Pinzolo. La nuova auto sanitaria è dotata dei dispositivi medici necessari al primo soccorso sanitario oltre alle più moderne tecnologie di sicurezza automobilistica. Il nuovo mezzo è arrivato a Pinzolo al compimento del decimo anno di presenza e operatività di una precedente autosanitaria.

L'Associazione Sti-Pinzolo alta Val Rendena è convenzionata con Trentino Emergenza 118 e svolge la propria attività 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno con soli volontari, persone, dunque, che dedicano il proprio tempo per le attività di soccorso ed emergenza svolgendo, inoltre, il continuo aggiornamento dal punto di vista sanitario previsto dalla normativa provinciale.

valli del noce

I volontari attivi sono attualmente 80 di cui 15 hanno appena ultimato il corso di formazione. Nei periodi di maggiore afflusso turistico, sia in inverno che in estate, viene attivato un importante servizio infermieristico che copre il territorio da Madonna di Campiglio a Spiazzo Rendena comprese valli laterali. Questo servizio è garantito da un infermiere, sempre volontario, preparato per urgenze/emergenze e affiancato da un autista volontario.

A completamento dell'operazione di acquisto dell'auto sanitaria ci saranno la realizzazione, da parte di Eni Plenitude by Charge, a titolo gratuito, di una colonnina per la ricarica elettrica nei pressi della sede di Sti e l'installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto della sede.

"La nostra Associazione - ha raccontato l'attuale presidente Antonio Caola - è nata 33 anni fa su iniziativa dell'allora sindaco di Pinzolo Giovanni Cominotti e va avanti con spirito di servizio, gratuità e solidarietà. Il volontariato, in Trentino, è un valore aggiunto ed è solo insieme, con il gruppo, che si fanno le cose, si portano a termine i progetti, si aiutano le persone in difficoltà".

Alcuni dati: i chilometri percorsi dai mezzi di Sti Pinzolo Alta Val Rendena in un anno sono 49.689, le ore di reperibilità 8.760 di cui 830 di servizio attivo, le ore di servizio in auto sanitaria 810, le ore di servizio aggiuntivo/manifestazioni o viaggi privati 1.500. L'acquisto della nuova automedica elettrica è stato possibile grazie ai contributi delle amministrazioni comunali dell'Alta Val Rendena (i comuni di Pinzolo, Carisolo, Giustino, Massimeno, Caderzone Terme, Bocenago, Strembo e Spiazzo Rendena), quindi Bim del Sarca Garda Mincio, La Cassa Rurale, Lefay Resort & SPA Dolomiti, Surgiva Gruppo Lunelli, Concessionaria Dorigoni Spa insieme all'autofinanziamento da parte dell'Associazione Trasporto Infermi tramite l'impegno dei volontari.



Riproduzione riservata ©

indietro