Skin ADV

Il dottor Franch va in pensione

lun 26 set 2022 00:09 • Dalla redazione

Dopo trent’anni, lascia il servizio un protagonista della storia recente dell’ospedale di Cles

CLES. Col primo di settembre è andato in pensione il dr. Renzo Franch, Direttore del reparto di Medicina e del Pronto Soccorso dell’ospedale di Cles, dopo più di trent’anni di servizio nella struttura sanitaria delle valli del Noce. Il suo è stato un percorso professionale che ha consentito un’evoluzione progressiva nel tempo, implementando le conoscenze cliniche, con competenze di tipo gestionale e organizzativo.

Laureato e specializzato nella facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Padova e dopo un periodo di attività professionale sul territorio, tra Bolzano e le valli del Noce, nel 1988 prese servizio nel reparto di Medicina dell’ospedale clesiano, allora diretto dal dr. Giampaolo Coraiola; prima come medico volontario, e poi come assistente medico a tempo indeterminato.

Durante la sua attività di medico internista, ha prestato la sua opera sia nel reparto degenze, che nel servizio di endoscopia digestiva, ove ha affiancato per un periodo il dr.

Living ottobre

Renato Gentilini, per poi diventarne responsabile, col pensionamento di quest’ultimo, nel 2007.

Durante l’attività endoscopica ha eseguito più di 20.000 esami, come ben sanno i numerosi pazienti che ne hanno apprezzato la manualità, e ha instaurato un ottimo rapporto di collaborazione con il reparto di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva di Trento, diretto dal dr. Giovanni Depretis.

Per anni è stato vice-primario e dopo il pensionamento del dr. Cornelio Bertagnolli, è stato investito della direzione del reparto, prima come facente-funzioni, poi come Direttore effettivo, a seguito di concorso pubblico, nel 2019. Da allora è stato anche nominato vice-direttore di Ospedale dal direttore Armando Borghesi.

In questo ruolo, su sollecitazione della Direzione Generale aziendale, è stato parte attiva nell’avvio di un progetto di razionalizzazione degli spazi e quindi del personale, che ha riguardato tutti i reparti dell’ospedale. Una parte di questo lavoro si è conclusa proprio in questi giorni, con il trasferimento di tutto il reparto di Medicina su un unico piano. Il progetto riguardava anche il Pronto Soccorso, dove sono stati realizzati quattro nuovi ambulatori che consentiranno di creare il cosiddetto fast track ortopedico, decongestionando così il Pronto Soccorso stesso, soprattutto nella stagione sciistica.

Poco dopo la nomina a Direttore, il dr. Franch è stato nominato responsabile dell’area COVID, che nella fase iniziale, ha coinvolto tutta la struttura ospedaliera. La sua attività professionale si è sempre distinta per la propensione all’ ascolto, per il rispetto dei collaboratori e la razionalità delle scelte. 



Riproduzione riservata ©

indietro