Skin ADV

Orologiai Zanoni, una storia lunga 130 anni

mar 06 dic 2022 13:12 • Contenuto a Pagamento  Dalla redazione

Oggi come allora una passione senza tempo

VAL DI NON. Un’incredibile storia di passione e amore per orologi, gioielli e pietre preziose che scavalca il tempo e le generazioni. Un’avventura imprenditoriale lunga 130 anni, iniziata quando il secolo si chiamava ancora Ottocento e si stavano affacciando le grandi innovazioni e le scoperte tecnologiche che hanno cambiato la storia e la vita dell’umanità. Nella famiglia Zanoni sono state tramandata di padre in figlio come un dono prezioso, non solo da custodire ma anche da far crescere e alimentare.

È il 1892 quando il capostipite Attilio Zanoni inizia l’apprendistato all’orologeria Pasini di Trento e dà vita a Cloz all’attività di famiglia che porta il suo cognome. Nel 1914 Attilio parte per il fronte russo, arruolato come moltissimi giovani trentini per combattere nella Prima Guerra Mondiale, lasciando a casa la moglie Edvige Franch e i 7 figli. Non fa più ritorno e tocca a Edvige portare avanti l’attività. Dal 1929 a fianco della madre c’è Tullio, formato dall’apprendistato all’orologeria Zanetti e dalla specializzazione con il maestro orologiaio Toller, riparatore degli orologi dell’illustre orologiaio trentino Antonio Bartolomeo Bertolla di Rumo.

Elektrodemo

Nel 1953 Tullio apre un nuovo negozio a Fondo, dove, qualche anno dopo, inizia a lavorare anche suo figlio Giuliano. Dopo aver appreso l’arte di riparare orologi dal padre, Giuliano si specializza in Svizzera in orologeria elettronica e al laboratorio Omega di Torino in orologeria meccanica. Dal 1985 gli spazi del negozio accolgono anche la nuova avventura nel settore dell’ottica della moglie di Giuliano, Eleonora Morandi, aumentando così l’offerta con servizi di misurazione della vista e di vendita di occhiali. Nel 1999 in negozio arriva anche il figlio di Giuliano ed Eleonora, Lorenzo, e col tempo il negozio diventa Zanoni Preziosi. Quarta generazione di un’antica famiglia di gioiellieri ed orologiai, Lorenzo ha deciso di dare una marcia in più alla professione. Non solo si diploma in ottica, come la madre, nel 2007 vola a New York per specializzarsi presso la più prestigiosa scuola a livello mondiale per la classificazione e il riconoscimento delle pietre preziose, il Gemological Institute of America, nel celebre Diamond District, zona internazionale per eccellenza del commercio di brillanti e pietre preziose. Nel 2015 apre a Cles, con la sorella Chiara, il negozio Zanoni&Ch.

Un altro traguardo per la famiglia Zanoni - e di Giuliano in particolare - è l’inaugurazione di un’opera d’arte al centro della piazza di Fondo. Giuliano cullava da molti anni il sogno di replicare l’orologio ad acqua del giardino di Villa Borghese di Roma, un sogno realizzato grazie alla impareggiabile tecnica dell’artigiano mantovano Alberto Gorla. Un pezzo unico che ha suscitato l’interesse dei maggiori esperti di orologeria.

Negli anni, ogni generazione della famiglia Zanoni ha saputo portare novità, sviluppo e innovazione. “Centotrent’anni sono un traguardo che va festeggiato – racconta Lorenzo – e noi vogliamo farlo con tutti i nostri clienti e amici. Li aspettiamo l’8 dicembre a Fondo per brindare insieme”.



Riproduzione riservata ©

indietro