Skin ADV

L’importanza della fisioterapia pre operatoria

lun 12 dic 2022 15:12 • Contenuto a Pagamento  Dalla redazione

I consigli di Lorenzo Pilati e Gianluca Bentivoglio dello studio di fisioterapia di Fixu

È ormai conosciuta dalla maggior parte delle persone l’importanza di seguire un adeguato percorso riabilitativo dopo un periodo di immobilizzazione, sia questo causato da un evento traumatico o da un’operazione chirurgica. Ancora poco nota è invece la grande utilità della fisioterapia pre-operatoria nel caso di operazioni programmate come, ad esempio, protesi di anca, di ginocchio, ricostruzioni legamentose e così via.

Con fisioterapia pre-operatoria si intende un percorso personalizzato da eseguire prima di un’operazione chirurgica in modo da arrivare al momento dell’ingresso in sala operatoria con un’articolazione forte dal punto di vista muscolare e conoscendo già gli esercizi da eseguire nelle prime fasi riabilitative post-chirurgia. Durante il percorso pre-operatorio infatti si eseguono innanzitutto esercizi di rinforzo dei muscoli che nel periodo precedente l’operazione si sono indeboliti a causa del dolore, dell’inutilizzo dell’arto e di comportamenti di difesa come, ad esempio, lo zoppicare.

Immobiliare Valli Noce novembre-dicembre

Infatti, la stessa operazione e il periodo di scarico, che ne consegue, causano una diminuzione della forza muscolare che, se non allenata in precedenza, rischierebbe quindi di risultare quasi nulla, aumentando il dolore e i tempi di ripresa.

Un altro pilastro fondamentale della riabilitazione pre-operatoria è quello dell’insegnamento degli esercizi che dovranno poi essere effettuati nel post-intervento: così facendo il paziente si sentirà fin da subito sicuro nello svolgimento nonostante fastidi e tensioni che generalmente caratterizzano il primo periodo di riabilitazione.

La comunità scientifica sta studiando molto questa pratica negli ultimi anni e numerosi sono gli studi che ne evidenziano l’efficacia. Ad esempio, nel luglio 2022 dei ricercatori danesi hanno riassunto tutte le analisi fatte negli scorsi anni, osservando che tra i pazienti operati di protesi totale di anca o ginocchio quelli che avevano affrontato un programma di esercizio pre-operatorio avevano risultati nettamente migliori sia in termini di forza che di funzionalità. Altre prove di efficacia del rinforzo pre-operatorio sono state dimostrate recentemente anche nel caso di un’operazione al legamento crociato anteriore da parte di un gruppo di ricerca australiano.

Quindi, in conclusione, se stai leggendo questo articolo e sei in vista di un’operazione all’anca e, nell’attesa, stai zoppicando per il dolore o se da mesi stai aspettando la ricostruzione del tuo legamento crociato rotto, non attendere senza fare nulla! Trova il fisioterapia iscritto all’albo più vicino a te e comincia da subito a rinforzare la tua muscolatura per ottenere il meglio dal percorso che stai per intraprendere.



Riproduzione riservata ©

indietro