Skin ADV

Scuola degli sport della montagna del Tonale, a chi appartiene ora?

gio 24 nov 2022 09:11 • By: L.S.

Demagri e Dallapiccola (Casa Autonomia.Eu) chiedono chiarimenti in merito all’operazione di compravendita di Castel Valer

TONALE. La Scuola degli sport della montagna del Passo del Tonale è al centro dell’interrogazione presentata dai consiglieri provinciali del Gruppo misto Paola Demgari e Michele Dallapiccola. Entrata nell’operazione di compravendita di Castel Valer, la struttura di proprietà della Provincia è oggi in uno stato di degrado totale e costantemente preso di mira da atti vandalici con una situazione che più volte è stata raccontata anche dalla stampa locale. In particolare, i consiglieri, quindi, chiedono se sia effettivamente avvenuto il passaggio di proprietà – dalla Provincia alla famiglia del conte Spaur – e se l’immobile sia già di proprietà degli eredi come da comunicato della Provincia.

“La Scuola per gli sport della montagna – scrivono i consiglieri - è un edificio che sorge a circa un chilometro dal Passo del Tonale costruita all’inizio degli anni settanta su progetto dell’architetto Sergio Giovanazzi.

Living ottobre

Il manufatto presentava soluzioni architettoniche innovative con utilizzo diffuso di superfici finestrate e di materiali non ‘tradizionali’ ed era stato originariamente concepito per ospitare un centro di formazione professionale che preparasse operatori specializzati del settore della montagna. Il progetto non si concretizzò e l’immobile venne utilizzato dal 1980 in poi per attività formative rivolte alle scuole medie attraverso le quali i ragazzi imparavano lo sci di fondo, l’orienteering, tecniche di alpinismo e altre discipline legate al mondo della montagna. Dal 1985 al 1991 venne utilizzato anche per soggiorni estivi degli studenti o per settimane bianche. Nel 2015 Patrimonio del Trentino emise un bando per la vendita dell’immobile, purtroppo andato deserto. Nel corso del 2021, la Giunta provinciale, con deliberazione n. 1943 del 16 novembre 2021, ha autorizzato la permuta del compendio immobiliare di “Castel Valer”, comprensivo dei corpi di servizio, dei terreni pertinenziali e non pertinenziali e dei beni mobili, di valore stimato in circa 15,6 ml, a fronte di alcuni immobili provinciali, dichiarati non più utili ai fini istituzionali compreso l’immobile del Passo del Tonale valutato 510,000 mila euro”. 

I consiglieri, infine, chiedono se la giunta provinciale sia a conoscenza di ulteriori atti vandalici all’interno della struttura e come intenda intervenire sullo stato di degrado della struttura citata. 



Riproduzione riservata ©

indietro