Skin ADV

Professionisti della montagna, 146 nuovi abilitati

mar 20 dic 2022 10:12 • Dalla redazione

In Sala Depero ieri la consegna dei diplomi

TRENTO. Sono 146 i nuovi abilitati nelle professioni della montagna per i quali ieri si è tenuta la consegna dei diplomi, in Sala Depero del palazzo della Provincia, alla presenza dell’assessore provinciale a turismo e sport Roberto Failoni.

“Quello in cui vi apprestate a lavorare – ha detto l’assessore Failoni - è un settore fondamentale per il Trentino e in cui c’è molta richiesta di professionisti. Il piano di marketing che abbiamo recentemente individuato prevede di lavorare molto oltre che sulle stagioni più frequentate anche su periodi come la primavera e l’autunno e ci saranno dunque ulteriori opportunità per chi lavora nel settore. Vi invito a scegliere le professioni per cui vi siete preparati perché abbiamo bisogno della vostra professionalità. Avete una grande responsabilità, quella di raccontare il territorio. Ricordate che le persone che vengono in vacanza in Trentino vogliono conoscere il territorio e la sua storia. Siete dunque parte di un sistema articolato e vi chiedo di essere orgogliosi di lavorare e vivere in Trentino”.

Giorgio Cestari, dirigente del Servizio turismo e sport della Provincia, ha parlato di un momento di passaggio. “Voi – ha detto – vi apprestate a diventare un biglietto da visita del Trentino”.

Eva Dandrea, direttrice dell’Ufficio ricettività e professioni turistiche, ha evidenziato come la consegna dei diplomi sia un momento di grande importanza, che arriva dopo un percorso articolato che ha portato a individuare figure importanti per il territorio perché hanno anche il compito di valorizzarlo.

Elektrodemo

Hanno portato il loro saluto anche i rappresentanti del Collegio dei maestri di sci, del Collegio delle guide alpine, dell’Associazione maestri di sci, dell’Associazione accompagnatori di media montagna, dell’Istituto di istruzione “Lorenzo Guetti” di Tione di Trento e del CFP “Ivo De Carneri” di Civezzano.

Tra i nuovi professionisti della montagna sono numerosi i giovani.

Sono 11  i nuovi abilitati all’esercizio della professione di “guida alpina – maestro di alpinismo”; 7 sono i nuovi “aspiranti guida”; 25 sono i diplomati della figura professionale dell’accompagnatore di media montagna (fra i quali: 2 candidati provenienti da cicli formativi precedenti; 16 provenienti dal Liceo della Montagna di Tione di Trento; 7 dall’Istituto “de Carneri” di Civezzano); 83 sono i maestri di sci delle discipline alpine di cui 13 provenienti dal Liceo della montagna, 10 sono i maestri di sci delle discipline dello snowboard di cui 8 provenienti dal Liceo della montagna; 10 sono i maestri di sci delle discipline del fondo di cui 3 provenienti dal Liceo della montagna.

La formazione per il conseguimento delle abilitazioni di aspirante guida, guida alpina, accompagnatore di media montagna e maestro di sci nelle tre diverse discipline (alpino, fondo e snowboard) è affidata dalla Provincia, attraverso una specifica convenzione, al Collegio provinciale delle guide alpine per aspirante guida, guida alpina e accompagnatore di media montagna e al Collegio provinciale dei maestri di sci per i maestri di sci.

La Provincia organizza inoltre le prove attitudinali e gli esami tecnico-pratici, didattici e culturali per tutte queste professioni. Anche il diploma di abilitazione è rilasciato dalla Provincia. La materia è disciplinata dalla legge provinciale 23 agosto 1993, n. 20 “Ordinamento della professione di guida alpina, accompagnatore di media montagna e di maestro di sci in provincia di Trento”.

Per le professioni di maestro di sci e di accompagnatore di media montagna la formazione può essere realizzata dalle istituzioni scolastiche del secondo ciclo e dagli istituti professionali convenzionati con il Collegio provinciale delle guide alpine e con il Collegio provinciale dei maestri di sci, secondo un piano coerente con la formazione ordinaria (nello specifico il Liceo della montagna di Tione e l’Istituto De Carneri di Civezzano).



Riproduzione riservata ©

indietro