Skin ADV

Scuole dell’infanzia, lunedì 4 settembre al via l’anno scolastico

gio 31 ago 2023 12:08 • Dalla redazione

Sono 12.479 i bambini iscritti. Le iscrizioni rispetto allo scorso anno evidenziano una flessione pari al 1,79%

TRENTO. Lunedì 4 settembre 2023 prenderà il via l’anno scolastico 2023/2024 della scuola dell’infanzia. Le scuole distribuite sull'intero territorio provinciale sono 262, di cui 111 provinciali e 151 equiparate. I dati più significativi riferiti alle iscrizioni indicano che i bambini iscritti per il prossimo anno sono 12.479; di questi, 7.550 (60,5%) frequenteranno le scuole equiparate e 4.929 (39,5%) le scuole provinciali.

Le iscrizioni rispetto allo scorso anno evidenziano una flessione pari al 1,79%; quest’ultima si riflette sul numero di sezioni attivate che sono 639, di cui 256 nelle scuole dell’infanzia provinciali e 383 nelle scuole equiparate. Considerando quindi che il numero complessivo di iscritti è pari a 12.479 bambini e che il numero di sezioni attivate è pari a 639, il numero medio bambini per sezione risulta di poco inferiore a 20.

La novità dell’anno scolastico che sta per cominciare è rappresentata dal fatto che, in applicazione dell’articolo 5 della legge provinciale 13/1977, il servizio di scuola dell’infanzia sarà erogato fin da subito per 11 mesi. 

In merito all’organizzazione viene confermato il parametro che prevede l’accoglimento di 24 bambini per sezione anziché 25.

Graziadei maggio

Si riscontra un aumento del numero complessivo delle preiscrizioni presentate dalle famiglie per l’ingresso anticipato a gennaio 2024 dei bambini nati nei mesi di febbraio e marzo 2021. Per l’anno scolastico 2023/24 risultano infatti 421 preiscrizioni rispetto alle 359 dell’anno scolastico 2022/23. 

La domanda delle famiglie per la fruizione del servizio di prolungamento d’orario continua ad essere particolarmente rilevante: i richiedenti sono circa il 66% sul totale degli iscritti. I bambini per i quali è stata fatta richiesta di prolungamento d’orario con modalità differenziate, che possono arrivare fino a ulteriori tre ore giornaliere rispetto all’orario di apertura standard, sono 8.243 sui complessivi 12.479 iscritti.

La presenza di bambini di altra cultura rimane significativa con un totale 1.661 bambini, pari al 13,31% del totale degli iscritti, anche se la percentuale è in flessione rispetto all’anno scolastico 2022/23; anno in cui si è registrata la presenza di 1.782 bambini sul totale di 12.702. Le provenienze sono svariate. Spiccano i paesi dell’Est europeo (815), in particolare i bambini provenienti dalla Romania (355) e dall’Albania (236). Rilevante è anche la presenza di bambini provenienti da paesi dell'Africa (411) con prevalenza dell’area magrebina (247). Seguono in ordine di grandezza i bambini provenienti dall'Asia (328).  

In tema di organico, gli insegnanti sono 2.067 dei quali 1.213 assegnati alle scuole equiparate e 854 alle scuole provinciali. Sul totale, 1.379 insegnanti hanno un incarico a tempo pieno (25 ore settimanali) e 688 a orario ridotto. Sono inoltre 890 le unità di personale non insegnante complessivamente assegnate alle scuole dell’infanzia, delle quali 360 alle scuole provinciali e 530 alle scuole equiparate.

Il costo del programma annuale delle scuole dell’infanzia provinciali ed equiparate, per l’anno 2023/2024, ammonta a 87,9 milioni di euro. 



Riproduzione riservata ©

indietro