Skin ADV
Gli altri eroi. Storie dalla pandemia

L’impegno degli Alpini della Val di Non

sab 23 mag 2020 19:05 • By: Alberto Mosca

Raccolta fondi e turni negli ospedali da campo per le penne nere nonese

Anche gli alpini nonesi e di Cles in particolare, come da lunga tradizione, si sono immediatamente attivati per dare il proprio contributo per affrontare l’emergenza sanitaria. Un impegno che Bernhard Avanzo, capogruppo degli alpini clesiani conferma: “Abbiamo organizzato una raccolta di fondi, che in parte sono andati a favore della Apsp “S.Maria” di Cles e in parte abbiamo destinato alla sezione di Trento per tutti gli ospedali trentini. Inoltre, alcuni alpini un po’ da tutta la Val di Non e sotto i 65 anni di età hanno dato la propria disponibilità per svolgere turni settimanali nell’ospedale da campo Ana di Bergamo, fino a luglio”.

Libro Pellizzano

Covid-19 ha peraltro costretto gli alpini clesiani a rivedere un calendario di iniziative particolarmente significativo: “Alla fine di aprile avevamo in programma le celebrazioni per i 90 anni del gruppo, che speriamo di poter riprendere in ottobre; in caso contrario arriveremo a Natale con una lotteria e la mostra fotografica dedicata alla storia del gruppo; inoltre speriamo – conclude Avanzo – a luglio o agosto di poter celebrare i 50 anni dalla costruzione della chiesetta del Verdé”. Dedicata a San Maurizio, la chiesa venne edificata nel 1970.

E le riunioni del direttivo come avvengono in tempi di pandemia: “Con le videochiamate di whatsapp, siamo in otto numero perfetto!” 



Riproduzione riservata ©

Le nostre regole

indietro


Ti potrebbe interessare anche...