Skin ADV
Speciale 25

Un giornale di tutti

mar 07 lug 2020 20:07 • By: Walter Kaswalder

Per il presidente del Consiglio provinciale Nos è una rivista proiettata al futuro

Quando il vicedirettore Alberto Mosca mi ha proposto di portare un saluto in occasione del venticinquesimo anniversario del NOS, ho accettato con vero piacere. Da cittadino originario di Roverè della Luna i temi legati alle valli del Noce mi hanno sempre coinvolto; ho sempre guardato con curiosità e ammirazione alle caratteristiche della cultura, delle tradizioni e della laboriosità delle persone che dalle terre del Noce provengono.

Il Noce è un corso d’acqua che parte dai territori montani per arrivare a 200 metri sul livello del mare, nella splendida Piana Rotaliana, terra alla quale i suoi sedimenti hanno regalato uno dei vini più famosi d’Italia, il Teroldego. Ma in questa discesa a valle el Nos disegna magiche traiettorie fecondando terre e luoghi, valli e persone.

valli del noce

La millenaria storia di queste popolazioni è preservata dagli istituti culturali, dalle amministrazioni comunali, dalle ASUC ma anche dai giornali e dalle riviste. La rivista che state sfogliando compie i suoi primi 25 anni di vita e basta aprire uno degli ultimi numeri per capire come sia diventato un magazine di notevole spessore, che propone al lettore una lettura di grande apertura, di una varietà composita e arricchente.

Mi congratulo quindi con il Direttore e con l’Editore ma anche con tutti voi lettori che avete sempre cercato la rivista, gratificandola di un seguito davvero importante. Ma siamo solo all’inizio; venticinque anni sono una giovane età per un giornale, anche se un traguardo molto significativo, ed è giusto guardare avanti senza timore e anzi con la sicurezza di essere sulla strada giusta. La vicinanza ai temi di attualità, alle questioni più care ai cittadini cui si è rivolto, la continua evoluzione della veste grafica e il puntuale presidio del mercato virtuale, assieme alla gradevolissima veste grafica fanno del NOS un giornale molto proiettato nel futuro, come è e deve essere. E, concludendo, a me piace anche la caratteristica peculiare che sta nel nome stesso del giornale che, oltre a ricordare il Noce che feconda tutte le terre che attraversa e le vivifica, ci fa sentire un po’ i veri destinatari del giornale, el nos giornale.



Riproduzione riservata ©

indietro


Ti potrebbe interessare anche...