Skin ADV

Contagiati in aumento. I prossimi giorni saranno decisivi per contenere l'epidemia

mar 17 mar 2020 • By: Alberto Mosca

591 casi in Provincia, 151 più di ieri. In Val di Sole sono 35 (+5), in Val di Non 19 (+7)

Numeri in aumento. “Ritenevamo causali – ha detto il presidente Fugatti – i numeri di ieri, con un aumento dei casi più leggero e infatti oggi ne abbiamo dimostrazione, con numeri fortemente negativi. I prossimi giorni saranno decisivi, ci attendiamo un ulteriore aumento e per questo bisogna restare a casa il più possibile! Per questo abbiamo chiesto ai vigili del fuoco volontari di percorrere le strade dei paesi per dare le corrette informazioni e sollecitare alla responsabilità. La mancanza di essa costringerà a ulteriori chiusure: non si va al parco in gruppo, in banca perché non si sa che fare, a fare la spesa in più persone e lontano da casa: anzi vanno aiutati i negozi di prossimità, sui quali la Provincia ha investito molto, specie nei piccoli paesi”.

I numeri di oggi segnano 591 contagiati, 151 in più rispetto a ieri. I “tamponati” sono 383, i loro contatti con sintomi 208. Si tratta di una categoria di persone che è considerata positiva anche in assenza di tampone.

I letti a disposizione per questa emergenza sono oggi 316, di cui 75 in terapia intensiva, come confermato dal direttore dell’Apss Paolo Bordon, che ha ringraziato quanti hanno donato una somma sul conto corrente dedicato a sostenere la sanità trentina. Di questi, 132 sono già occupati.

“Abbiamo un alert per la popolazione giovane – ha aggiunto il dott. Antonio Ferro - con cinque casi in soggetti minorenni”.

Nei dettagli, comunicati dall’assessore Stefania Segnana, i curati a domicilio sono 333, 112 in Rsa, 94 nel reparto malattie infettive del S.Chiara, 13 in alta intensità, 22 in terapia intensiva, 7 i deceduti e 10 i guariti.

Per quanto riguarda la Val di Non, si aggiungono un caso a Cavareno e uno a Ton; in Val di Non abbiamo ben 7 casi in più rispetto a ieri.

 

Val di Sole 35

Vermiglio 17 (di cui uno guarito)

Commezzadura 8

Malé 3

Mezzana 2

Pellizzano 2

Dimaro Folgarida 1

Terzolas 1

Peio 1

 

Val di Non 19

Cis 4

Predaia 4

Ville d’Anaunia 3

Sanzeno 2

Sfruz 2

Campodenno 2

Cavareno 1

Ton 1

Sul tema delle persone che da regioni vicine vengono in Trentino “in villeggiatura”, è atteso per i prossimi giorni, entro la fine della settimana, un provvedimento del governo che impedisca l’arrivo in Trentino di persone da fuori se non per lavoro o necessità, non certo per turismo. “Il governo – ha detto inoltre Fugatti – sta pensando al carcere per chi viola la quarantena”.



Riproduzione riservata ©

indietro