Skin ADV

Raccolte 12.848 firme per il Bio Distretto Trentino

gio 19 mar 2020 • By: Lorena Stablum

Il Comitato promotore le ha depositate in Consiglio provinciale per chiedere il referendum propositivo

ph. VisitTrentino

Una valanga di firme. Oltre 5.000 in più del necessario. Il Comitato Bio Distretto Trentino è riuscito nello scopo di raccogliere in due mesi le 8.000 firme necessarie a chiedere l’indizione del referendum che chiede ai cittadini di esprimersi sulla proposta di istituire su tutto il territorio agricolo provinciale di un distretto biologico. Ma il Comitato è andato be oltre. Nonostante l’emergenza Coronavirus, la richiesta è stata sottoscritta da 12.848 firme, già depositate in Consiglio provinciale.

La sottoscrizione si è chiusa il 17 marzo con quasi una decina di giorni d’anticipo sulla data prevista (26 marzo) a causa dell’epidemia di Covid-19, che ha toccato anche il Trentino.

«Precisiamo che non si tratta della totalità delle firme raccolte che stimiamo essere almeno un migliaio in più, ma solo di quelle certificate e arrivate entro la mattina del 17 marzo, valide per la richiesta referendaria – scrivono in una nota i promotori del referendum -. Ci ripromettiamo di consegnarle comunque al Consiglio provinciale, anche se non dovessero rientrare nel conteggio ufficiale, perché vogliamo che la risposta generosa della popolazione sia riconosciuta, in quanto rappresenta un risultato valoriale indiscutibile. Se il mondo, e il nostro Trentino, non fossero stati sconvolti dall’impeto del Covid-19 la raccolta firme per far diventare il Trentino un Distretto Biologico sarebbe stata più ricca. Ma non è così: la portata della pandemia e le importanti restrizioni adottate per la difesa della salute collettiva ci hanno convinti ad accelerare i tempi di consegna delle firme al Consiglio provinciale».


 

 

 



Riproduzione riservata ©

indietro