Skin ADV

Tutti sugli sci: dal 17 febbraio riaprono gli impianti di risalita

gio 11 feb 2021 09:02 • By: Lorena Stablum

Il presidente Fugatti ha firmato l'ordinanza: riparte la Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta. Ma si attendono le decisioni del Governo

Dal 17 febbraio si torna sugli sci. Dopo l’ok del Comitato tecnico scientifico, presidente della Provincia Maurzio Fugatti, ieri, ha firmato l’ordinanza che dà finalmente il via all’apertura degli impianti di risalita. Il Trentino, con i suoi impianti da sci si prepara alla ripartenza anche se, in assenza del nuovo Dpcm, rimangono sul tavolo ancora delle questioni aperte come, ad esempio, la possibilità di spostamento tra le Regioni e l’apertura stessa dei caroselli sciistici. La decisione a livello nazionale dovrebbe arrivare comunque in giornata dopo l’incontro tra il governo e i governatori ed è possibile che si scelga di prorogare di una settimana almeno il divieto di mobilità tra regioni.

Intanto però il presidente Fugatti ha fissato le nuove regole che si mostrano più ristrettive di quelle previste a libello nazionale. Se nelle altre regioni la riapertura degli impianti avverrà, in mancanza di un nuovo provvedimento governativo, già il 15 febbraio, da noi invece si è scelto di posticipare di due giorni in modo da evitare assembramenti e flussi elevati dovuti alle festività del Carnevale.

Living Immobiliare

Sul fronte del contingentamento, quindi, sulle piste da sci di ogni comprensorio potrà arrivare un numero di sciatori pari al 30% della portata oraria massima degli impianti di risalita (la regola nazionale fissa il limite del 50%) così come la vendita degli skipass sarà gestito attraverso la vendita e le prenotazioni online. Altre prescrizioni contenute nell’ordinanza riguardano, quindi, l’obbligo dell’uso della mascherina, almeno chirurgica, il distanziamento di un metro tra una persona e l’latra e di due metri sui tapis roulant.

Tra i primi comprensori ad annunciare la riapertura c’è la Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena, che dal 17 febbraio rimetterà in funzione alcuni impianti nelle aree di Folgarida Marilleva, Madonna di Campiglio e Pinzolo. Per consentire la massima sicurezza, la Skiarea ha adottato nuove modalità organizzative e nuove le regole alle quali tutti gli ospiti dovranno attenersi, tra cui l’acquisto esclusivamente online degli skipass. Ciò consentirà anche la prenotazione online delle proprie giornate di sci e a gestire l’accesso degli impianti, inoltre, sarà l’app Qoda: grazie all’app gli sciatori si metteranno in una coda virtuale e potranno attendere il proprio turno senza dover essere necessariamente sul posto. Tutte le informazioni relative alle le nuove modalità organizzative e alle regole si potranno reperire sul sito della Skiarea SKI.IT o contattando gli uffici telefonicamente o per email. 



Riproduzione riservata ©

indietro