Skin ADV

Denno dice addio alla gestione associata (3)

gio 01 apr 2021 14:04 • By: Alberto Mosca

A poco più di sei mesi dalle elezioni comunali, NOS Magazine intraprende un viaggio tra i comuni delle valli del Noce, ascoltando le voci dell’amministrazione e, dove presente, della minoranza. Stavolta andiamo a Denno

Una veduta di Denno e il sindaco Paolo Vielmetti

DENNO. Paolo Vielmetti, di professione ViceSovraintendente di Polizia Locale nel capoluogo trentino, è al primo mandato da sindaco, succedendo allo “storico” primo cittadino Fabrizio Inama. L’esperienza comunque non gli manca avendola maturata nella precedente legislatura come assessore ai lavori pubblici e sport. Con Vielmetti parliamo delle prospettive presenti e future del comune della Bassa Anaunia.

Sindaco Vielmetti, a 6 mesi dalle elezioni, qual è il punto della situazione?
Se dal punto di vista politico siamo in una situazione favorevole, abbiamo dei problemi per quanto riguarda la macchina comunale: siamo rimasti senza responsabile dell'ufficio tecnico e responsabile della ragioneria, figure uniche nella nostra organizzazione, e per tutto il periodo invernale non abbiamo potuto indire i concorsi per la loro sostituzione a causa delle limitazioni Covid. Si tratta di difficoltà abbastanza frequenti nei nostri piccoli comuni, oltre naturalmente al problema della burocrazia, eccessiva, tale da rallentare il funzionamento della macchina ammnistrativa. Con l’arrivo di un nuovo tecnico e di un funzionario di ragioneria, speriamo di dare una soluzione a queste criticità.

A tal proposito, Denno ha deciso di recedere dalla Gestione Associata Bassa Anaunia (con Campodenno, Sporminore, Ton): quali sono i motivi?

La gestione associata è nata nel 2015 e non è mai decollata. Nel momento in cui eravamo in difficoltà, non è stata in grado di aiutarci, dato che tutti i comuni associati erano nella stessa situazione.

Living Immobiliare

Devo dire che l’impianto della gestione è stato sbagliato, a partire da cose banali che non sono state fatte come l’uniformizzazione dei programmi informatici. Il comune di Denno aveva messo a disposizione di un altro comune il segretario comunale e l’addetta ai tributi, ma ora le perduranti difficoltà ci impongono di richiamarli a tempo pieno. Da qui la nostra decisione, che tuttavia non preclude forme diverse di collaborazione con i comuni nostri vicini.

Quali sono i primi risultati raggiunti? Quali sono obiettivi e priorità?

Abbiamo ultimato il primo tratto di marciapiede a valle del comune, sulla via per il cimitero, mentre abbiamo iniziato i lavori per un nuovo parcheggio a servizio del centro storico e già predisposto per il posizionamento di una colonnina per la ricarica dei veicoli elettrici. È in fase di avvio, in collaborazione con il Servizio Ripristino della Provincia, la trasformazione a parco pubblico di un’area di 4000 mq, concessa in comodato dalla famiglia proprietaria: vi troveranno spazio un parco giochi, un percorso per le passeggiate, un piccolo anfiteatro. Ancora, sul Fondo Strategico della Comunità di Valle andremo a rinnovare l’illuminazione pubblica in centro storico convertendola a led, in un’ottica di efficientamento energetico e abbiamo ottenuto il finanziamento all’acquisto di un mezzo ibrido per gli operai comunali sempre nell'ottica di salvaguardia dell'ambiente. A breve inizieranno i lavori per riposizionare la pavimentazione in porfido in via Roma e via Castel Enno a seguito della posa della nuova rete di acque bianche. Infine, dalla Provincia aspettiamo un finanziamento per un nuovo tratto di marciapiede per il quale abbiamo fatto richiesta per cercare di migliorare e di mettere in sicurezza la viabilità pedonale lungo la provinciale purtroppo attraversata da molti autoarticolati durante le ore del giorno. In collaborazione con l"Unione Sportiva Bassa Anaunia, che ha ottenuto un finanziamento provinciale, provvederemo a ristrutturare l'impianto sportivo in località Valmaor dotando di copertura le tribune e sistemando le recinzioni perimetrali. Verrà inoltre fatto un intervento per migliorare il manto erboso. Stiamo inoltre predisponendo un progetto preliminare per la sistemazione e la messa in sicurezza dell'entrata e delle camere mortuarie del cimitero. Oltre agli investimenti cercheremo, pandemia permettendo, di riprendere le attività culturali che purtroppo ormai mancano da oltre un anno nelle nostre comunità. Proprio per tenere informata la popolazione sulle prossime iniziative e su quella che è la vita amministrativa di Denno abbiamo recentemente attivato un canale Telegram al quale tutti possono iscriversi gratuitamente.



Riproduzione riservata ©

indietro