Skin ADV

Sulla strada e in ferrovia: i primi scioperi nelle valli del Noce

sab 01 mag 2021 13:05 • By: Alberto Mosca

Un elenco compilato dallo storico Mirko Saltori presenta gli scioperi avvenuti nel Tirolo italiano tra il 1872 e il 1918

VALLI DEL NOCE. Ma quando sono avvenuti i primi scioperi organizzati nelle valli di Non e Sole? Oggi, primo maggio, un aiuto in tal senso viene dallo storico trentino Mirko Saltori, che sul proprio profilo Facebook ha postato un lungo elenco di scioperi avvenuti nel Tirolo italiano tra il 1872 e il 1918.

“Siccome ho visto girare ancora – scrive Saltori - la notizia (falsa) che lo sciopero del primo maggio 1890 delle filandere di Lavis sia stato il primo sciopero femminile in Austria (!) ed il primo sciopero in assoluto del Tirolo italiano, e siccome quest'ultima cosa è stata anche avventatamente scritta qualche anno fa sulla (peraltro nobilissima) lapide a ricordo dell'avvenimento, do qui una sintetica lista degli scioperi avvenuti nel Tirolo italiano, ossia nel Trentino in epoca austriaca”.

Con una precisazione di Saltori: “L’elenco non deriva da ricerche mie, ma principalmente da quelle assai puntigliose dello storico sudtirolese Werner Hanni di inizio anni '80, con qualche integrazione proveniente da studi del 1977-1979 di Gianluigi Fait e Fabrizio Rasera”. Una lista che infine si nota, potrà essere ancora lacunosa, ma che attualmente è la più completa a disposizione.

In base ad essa, e così arriviamo alle nostre valli, apprendiamo che il primo sciopero in Val di Sole avvenne a Vermiglio il 4 giugno 1907, con protagonisti lavoratori della strada; e il primo in Val di Non il 15-18 novembre 1907 a Romeno, tra i lavoratori della ferrovia Dermulo-Mendola allora in costruzione.

Il primo in assoluto, appartenente alla “preistoria sindacale” avvenne nel 1872 tra i pellattieri di Rovereto; notevole quindi quello del 27 settembre 1909, uno sciopero generale contro l'espulsione dall'Austria di Benito Mussolini.

Living Immobiliare

Riportiamo per completezza l’elenco compilato da Saltori:

Periodo della "preistoria sindacale"

  • 1 febbraio 1872: Rovereto, pellattieri
  • 20 settembre 1880: Sacco, lavoratrici della manifattura tabacchi
  • 16-20 luglio 1885: Pergine, lavoratrici della filanda
  • 27 aprile 1885: Sacco, lavoratrici della manifattura tabacchi
  • 9-12 luglio 1886: Vigolo Vattaro, lavoratrici della filanda
  • 1 maggio 1890: Lavis, lavoratrici della filanda
  • inizio maggio 1890: Mori-Arco-Riva, lavoratori della ferrovia
  • 22 settembre 1890: Mori-Arco-Riva, lavoratori della ferrovia

Periodo della organizzazione sindacale

  • 1 dicembre 1897: Trento, tipografi
  • 14 giugno – 2 luglio 1898: Trento, muratori
  • dal 28 giugno 1898: Cavalese, sarti
  • 1-4 agosto 1898: Trento, metallurgici
  • dal 20 marzo 1899: Rovereto, falegnami
  • 10-11 aprile 1899: Levico, muratori
  • dal 13 aprile 1899: Levico, cavapietra
  • 26 aprile – 29 maggio 1899: Trento, calzolai
  • 1-29 maggio 1899: Trento, falegnami
  • 28 luglio – inizio settembre 1899: Trento, scalpellini
  • 2-7 gennaio 1900: Trento, tipografi
  • 11-16 novembre 1901: Ala, muratori
  • dal 30 maggio 1902: Trento, lavoratrici della filanda
  • 3-22 giugno 1902: Lavis, lavoratrici della filanda
  • 15 dicembre 1905 – 15 gennaio 1906: Trento, tipografi
  • 7-13 giugno 1906: Trento, fornai
  • dal 26 dicembre 1906: Ala, fornai
  • 1-31 maggio 1907: Trento, tappezzieri
  • 26 maggio – 9 giugno 1907: Trento, fornai
  • 4 giugno 1907: Vermiglio, lavoratori della strada
  • 28 giugno 1907: Ala, lavoratori della ferrovia
  • agosto 1907: Trento, falegnami
  • 15-18 novembre 1907: Romeno, lavoratori della ferrovia Dermulo-Mendola
  • 10-11 agosto 1908: Trento, fiammiferaie
  • dal 20 agosto 1908: Trento, fiammiferaie
  • dal 27 agosto 1908: Trento, metallurgici
  • 9 luglio – 23 agosto 1909: Borghetto – San Michele all'Adige, lavoratori della ferrovia Südbahn
  • dal 26 luglio 1909: Trento (Piedicastello), ricamatrici
  • agosto 1909: Trento, falegnami
  • 27 settembre 1909: sciopero generale contro l'espulsione dall'Austria di Benito Mussolini
  • 2 maggio – 11 giugno 1910: Trento, calzolai
  • dal 23 maggio 1910: Rovereto, falegnami
  • 23 giugno – 1 luglio 1910: Trento – Tezze, ferrovieri
  • 10 maggio – 29 luglio 1912: Trento, scalpellini
  • aprile – 21 luglio 1913: Trento, falegnami

Periodo della guerra

  • febbraio 1918: Trento, lavoratori del legno
  • 25 marzo 1918: Cavalese, lavoratori della ferrovia



Riproduzione riservata ©

indietro