Skin ADV

Gastronomia e accoglienza: formati con lode

mar 15 giu 2021 15:06 • By: Alberto Mosca

Due cento e lode e tre cento per gli allievi del quarto anno del Cfp Enaip Alberghiero di Ossana

OSSANA. Sono ben due i “cento e lode” conquistati da altrettanti allievi del quarto anno del Cfp Enaip Alberghiero di Ossana, nei corsi di Tecnico di gastronomia e arte bianca e di Tecnico di accoglienza e ospitalità. Un exploit cui si aggiungono tre allievi con punteggio “cento”. Per il resto, tutti promossi. 

Una grande soddisfazione per il direttore Luca Branz che sottolinea: “Le iscrizioni per il prossimo anno formativo da parte di allievi che vogliono rivedere il proprio percorso scolastico sono ancora possibili entro il 30 giugno, previo rilascio del nulla osta da parte dell’istituzione scolastica di provenienza. Il nostro è un percorso di successo a piccoli passi che fa crescere i ragazzi e li lancia in un mondo del lavoro affascinante ed entusiasmante. I livelli di occupazione raggiungono ora la percentuale più alta mai registrata, il 100%. Le esperienze in azienda fatte dai ragazzi, nonostante il periodo difficile, hanno garantito un canale diretto di inserimento nel mercato del lavoro. Gli allievi infatti vengono assunti dall’azienda dove hanno svolto lo stage o l’alternanza scuola-lavoro”.

Living Immobiliare

Inoltre, per il prossimo anno formativo ci sono molte novità: “Partiranno nuovi percorsi basati su piani di studio provinciale che valorizzano sempre più gli ambiti dell’area tecnica-professionale con importanti e significative esperienze di stage, della comunicazione e delle lingue straniere, dell’Ecoristorazione, dello spreco alimentare, della storia e della gastronomia locale, del mondo dell’accoglienza e cocktail bar, con il coinvolgimento di esperti del mondo del lavoro di alto livello che accompagneranno la crescita degli allievi, garantendo loro opportunità uniche per avvicinarsi a pregiatissime strutture in grado di valorizzare tutto ciò che a scuola sono riusciti ad apprendere”.

Infine – ricorda Branz – è da menzionare “la possibilità di completare il percorso (3+1) con il quinto anno che permette di conseguire la maturità professionale. Il percorso quinquennale (3+1+1) a tre livelli: con i primi tre anni si ottiene la qualifica, con il quarto anno il diploma professionale e con un’ulteriore anno la maturità tecnica professionale”.

I risultati nei dettagli:

Tecnico di gastronomia e arte bianca

Arianna Bezzi 68/100; Samuele Bongiovanni 67/100; Anas Boulaouane 70/100; Elisa Cavallari 92/100; Paolo Corrà 63/100; Gloria Daldoss 100/100 e lode; Luca Dicaro 86/100; Francesca Ghirardini 98/100; Giorgia Graifemberg 91/100; Kujtim Mazreku 75/100; Andrea Peghini 100/100; Gianmarco Penasa 64/100; Piero Pettenò 90/100; Davide Stablum 100/100; Andrea Ziller 85/100.

Tecnico di accoglienza e ospitalità

Angela Brentari 100/100 e lode; Giorgia Gasperetti 70/100; Darius Paduraru 63/100; Davide Ruffini Vegher 78/100; Cristian Sommacampagna 66/100; Camilla Visintainer 100/100; Emili Vit 90/100; Nicolas Zambotti 76/100.    



Riproduzione riservata ©

indietro