Skin ADV

Ti racconto di quell'anno

lun 28 giu 2021 10:06 • Dalla redazione

La classe quarta del Cfp Enaip Alberghiero di Ossana ha pubblicato un annuario che li vede protagonisti durante gli anni della pandemia. Storie, interviste, ricette: un modo per coltivare la speranza verso il meglio, nonostante tutto

OSSANA. Quest’anno i ragazzi del Cfp Enaip Alberghiero di Ossana, a causa della pandemia, hanno dovuto affrontare una situazione particolare. Ne è nato un progetto unico nel suo genere, una novità assoluta: un annuario che raccoglie esperienze ed eventi, interviste e ricette, del quale i ragazzi sono protagonisti.

L’annuario ha l’obiettivo di dare alle allieve e agli allievi la possibilità di ricordare con una pubblicazione gli ultimi due anni di scuola professionale sconvolti dal coronavirus. Apre il volume il saluto del direttore Luca Branz; dopo di che i ragazzi raccontano in prima persona, come in un racconto collettivo (“La storia di tutti”) la nuova routine imposta dal contagio, fatta di regole e restrizioni; segue il racconto, da un punto vista personale, delle giornate più significative che hanno scandito, nel bene e nel male, gli ultimi due anni formativi.

valli del noce

 

Gli studenti non sono stati i soli a vivere questo periodo fatto di lezioni in presenza, di chiusure e di didattica a distanza: per questo gli allievi hanno voluto coinvolgere e intervistare il direttore, i docenti interni ed esterni, il personale amministrativo e i collaboratori scolastici. Ne è uscito un quadro variegato, tra speranze e paura, timori e fiducia nel futuro.

La scuola, attraverso la pubblicazione dell’annuario, ha voluto aprirsi all’esterno: i ragazzi hanno voluto spalancare una finestra sul mondo economico e turistico delle valli di Non e di Sole. Grazie all’esperienza dell’intervista, gli allievi hanno potuto confrontarsi con rappresentanti istituzionali e di categoria, albergatori e ristoratori, che hanno vissuto in prima linea i pesantissimi effetti provocati dalla crisi pandemica. Dalla viva voce di questi protagonisti gli allievi sono rimasti stupiti nel vedere la speranza resistere, nel promuovere attività nuove per valorizzare il territorio.

Chiude l’annuario una originale sezione dedicata alla cucina e alle ricette: un modo per i ragazzi di lasciare ai lettori un assaggio del loro mondo. Le ricette proposte sono nate dall’attività didattica e in particolare da quella condotta da numerosi e qualificati docenti esterni.  

“In questi mesi di chiusure generalizzate – concludono i ragazzi di quarta – il Trentino ha puntato sulla formazione, cercando di mantenere la scuola aperta il più possibile: un modo puntare sui giovani e dare loro speranza nel futuro. Anche questo annuario, come un messaggio nella bottiglia, andrà a testimoniare nel tempo questa nostra unica e, speriamo, irripetibile esperienza”. 

Come avere l’annuario? Scaricalo qui

https://www.revolutionblog.eu/wp/2021/06/15/ti-racconto-di-quellanno/



Riproduzione riservata ©

indietro