Skin ADV

Capelli sotto il sole, i danni dei raggi UV su cute e capelli

mar 29 giu 2021 09:06 • Contenuto a Pagamento  By: Cosetta Studio

Cosa fai per proteggerli al meglio?

Si sa che l’estate è la stagione che tutti amiamo ma è bene prestare attenzione ad alcuni fattori. La salsedine, il cloro ma anche le escursioni in montagna, sono un semplice esempio dove la nostra cute e capelli vengono sottoposti ad un’esposizione prolungata ai raggi solari.

Soprattutto i raggi ultra violetti vanno a disidratare la nostra capigliatura e mentre la pelle si abbronza, il cuoio capelluto che è una parte molto sensibile e delicata rischia di scottarsi per via dell’esposizione alle forti temperature alla quale non è abituato. Come correre ai ripari senza rinunce? Il Consiglio più efficace è molto semplice, poche regole ma ben seguite, infatti basterà “Coccolare” la nostra capigliatura molto di più di quanto siamo solite fare nel resto dell’anno.

Libro Pellizzano

Esistono in commercio ottimi prodotti specifici, come ad esempio la nuova linea “Sun Protection” di Monacelliitaly che sotto forma di spray e detergenti, creano una barriera protettiva rigenerando e donando nutrimento a pelle e capelli. Questi prodotti completamente Made in Italy, sono senza parabeni e siliconi tanto che sono utilizzabili anche sulle pelli delicate come bambini o per chi sia particolarmente sensibile alle esposozioni solari. Il sole non è presente “solo in vacanza” ma anche nel nostro piccolo quotidiano siamo esposti a questi raggi.

Chi mi consiglia il prodotto migliore? Sicuramente rivolgersi a professionisti, meglio ancora Consulenti di Bellezza è un ottima scelta perché chi meglio di noi conosce e tratta cute e capelli in ogni momento della giornata, trattandone di tutti i tipi e tutte diverse tra loro. In questo modo saprete che il vostro acquisto sarà specifico per voi dopo aver visionato la cute ed effettuato una consulenza, vi consiglieremo il prodotto migliore da utilizzare sulla vostra cute. La bellezza è salute.



Riproduzione riservata ©

indietro