Skin ADV

Fugatti: risorse economiche anche a fondo perduto

mer 22 apr 2020 18:04 • By: Alberto Mosca

Sono 5 i decessi e 34 i casi in più, con 612 tamponi effettuati. Nuovi casi a Vermiglio, Ossana e Pellizzano.

Nel consueto punto della situazione giornaliero, il presidente Maurizio Fugatti ha confermato che si lavora per il disegno di legge per il sostegno economico, con il conseguente stanziamento di risorse, anche a fondo perduto, per scaglioni di reddito rispetto all’anno precedente, dimostrando che ci sono state delle perdite causa Covid-19. Vi saranno forti controlli sulle strade tra le feste del 25 aprile e del 1 maggio, analogamente a quanto fatto nel periodo pasquale. Oggi infine la giunta provinciale ha incontrato i sindaci trentini, in prima linea in questa emergenza.

Nel consueto punto della situazione giornaliero, il presidente Maurizio Fugatti ha confermato che si lavora per il disegno di legge per il sostegno economico, con il conseguente stanziamento di risorse, anche a fondo perduto, per scaglioni di reddito rispetto all’anno precedente, dimostrando che ci sono state delle perdite causa Covid-19.

Vi saranno forti controlli sulle strade tra le feste del 25 aprile e del 1 maggio, analogamente a quanto fatto nel periodo pasquale. Oggi la giunta provinciale ha incontrato i sindaci trentini, in prima linea in questa emergenza. Sono oltre 10.000 le domande di bonus alimentare accolte.

I contagi sono 34 in più rispetto a ieri, di cui 9 in Rsa: abbiamo ora un totale di 4288 malati (ieri si era registrato un +18).

Living Immobiliare

Tra essi un minorenne, a domicilio.

Il conto di oggi segna 5 deceduti, tra cui 1 ospite di Rsa. Altri 2 deceduti in ospedale erano ospiti di Rsa. Sono ora 381 le vittime di Covid-19 in Trentino.

Dei 34 casi in più rispetto a ieri, 28 sono con tampone, 6 senza. Sono stati 612 i tamponi effettuati. Dall’inizio della crisi sono circa 25.000 i tamponi effettuati. Sono 34 (-4) i malati ricoverati in reparti di terapia intensiva: i posti disponibili in Trentino sono oltre 100, triplicati rispetto a prima dell’epidemia. Il picco è stato di 83, raggiunto due settimane fa. 

I dimessi/guariti sono 1391 (+62). Sono 245 (-9) i ricoverati in ospedale, 638 (+6) nelle Rsa, 41 nelle case di cura, 1539 (-21) a domicilio.

In Val di Sole 1 caso in più a Vermiglio, Ossana e Pellizzano.

In Val di Non nessun caso in più.

I numeri delle valli: il primo numero indica il totale dei positivi, il secondo i guariti, il terzo i dimessi e il quarto i deceduti al 22/04/2020. Il numero dei guariti è compreso in quello dei dimessi. La verifica è fatta sui dati ufficiali forniti da Apss, che per la difficoltà dei conteggi sono soggetti a cambiamenti, anche per i differenti parametri di conto via via adottati e l’assegnazione delle residenze.

L'andamento dell'epidemia in Trentino al 22 aprile 2020

I conteggi aggiornati a oggi portano quindi ad un totale di 185 casi in Val di Sole, di cui 122 tra guariti e dimessi e 18 deceduti; e di un totale di 197 casi in Val di Non, di cui 142 tra guariti e dimessi e 5 deceduti. 

 

Val di Sole 185/56/66/18

Vermiglio 57/24/29/3

Pellizzano 54/5/6/12

Peio 17/5/5/3

Malé 12/6/7/0

Commezzadura 12/6/7/0

Mezzana 9/5/5/0

Caldes 5/1/1/0

Terzolas 4/0/1/0

Croviana 4/2/3/0

Dimaro Folgarida 4/1/2/0

Ossana 5/1/2/0

Rabbi 2/0/0/0

 

Val di Non 197/59/83/5

Cles 62/14/21/2

Borgo d’Anaunia 29/2/3/2

Predaia 21/12/15/1

Novella 19/7/12/0

Ville d’Anaunia 11/6/8/0

Campodenno 10/2/2/0

Sanzeno 6/4/5/0

Ton 6/2/2/0

Cavareno 4/1/3/0

Cis 4/3/3/0

Livo 5/2/2/0

Romeno 5/0/1/0

Ruffré-Mendola 3/1/1/0

Sfruz 3/1/3/0

Contà 2/1/1/0

Denno 2/0/0/0

Bresimo 1/1/1/0

Sarnonico 1/0/0/0

Sporminore 1/0/0/0

Dambel 1/0/0/0

Amblar-Don 1/0/0/0



Riproduzione riservata ©

indietro