Skin ADV

Il Fai racconta il borgo di Caldes

dom 10 ott 2021 14:10 • Dalla redazione

Domenica 17 ottobre tornano le Giornate d’Autunno

CALDES. Per la decima edizione delle Giornate FAI d’Autunno, il Gruppo FAI Val di Sole e Val di Non propone per domenica 17 ottobre una visita alla scoperta di Caldes in Val di Sole, lungo l’itinerario dal titolo “Caldes: racconto di un borgo. Il castello, i palazzi, gli artisti”. Situato all’imbocco della Val di Sole e caratterizzato dalla presenza di un antico maniero, il paese deriva il nome forse dalla presenza di una sorgente di acqua calda che scaturiva dalla riva del torrente Noce, che solca la valle con le sue acque tumultuose. Caldés ha edifici dall’architettura rurale, alternati a palazzi signorili della nobiltà locale che rivelano un’alta qualità architettonica.

L'itinerario proposto intende ricercare all’interno del tessuto urbano le tracce e le storie dei personaggi che nel corso dei secoli dettero lustro a questo borgo montano.

Libro Pellizzano

La mostra in corso a Castel Caldés “Huomini d'armi, lettere e religione. Solandri illustri dal Cinquecento al Novecento” consentirà di conoscere alcune tra le personalità più importanti della valle: Jacopo Aconcio di Ossana, i pittori Francesco Marchetti (1641-1698), Antonio e Francesco Guardi (1678-1716), Bartolomeo Bezzi (1851-1923).

Nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo, edificata nel 1852 al posto dell’antico edificio medievale, si potrà ammirare la Crocifissione realizzata dall’artista Paolo Vallorz nel 1975 e donata dallo stesso al suo paese natale. L’itinerario proseguirà poi tra le vie del paese attraverso la bella piazza, cuore del borgo antico, e poi lungo via del Zòcol, via Umida, via Francesca Manfroni Prati.

La visita si concluderà con un’esperienza eccezionale: la visita della fucina di Luciano e Ivan Zanoni. Scultori di fama internazionale, i due artisti sveleranno i segreti della lavorazione del ferro e del loro successo. In ultimo a Samoclevo, frazione di Caldes, è prevista la visita dell’atelier di un altro artista locale: il pittore Mauro Pancheri, le cui opere riflettono la natura e il paesaggio solandro (la visita all’atelier Pancheri unicamente nel pomeriggio, con prenotazioni e informazioni in loco).

Le visite guidate sono su prenotazione dalle ore 9.45, 10.45, 13.45, 14.45. Info e prenotazioni sul sito www.giornatefai.it. 



Riproduzione riservata ©

indietro