Skin ADV

Il sogno di Jacopo a Castel Caldes

mar 26 ott 2021 11:10 • Dalla redazione

Sabato 30 ottobre alle ore 20.30 serata teatrale nel maniero

CALDES. Sabato 30 ottobre alle ore 20.30 Castel Caldes ospiterà lo spettacolo teatrale dedicato a Jacopo Aconcio personaggio illustre della Valle di Sole. Ingresso libero su prenotazione con obbligo del green pass.

La serata è inserita all’interno della rassegna “Dicastelloincastello”, iniziativa promossa dalla Provincia autonoma di Trento – Servizio Attività Culturali, in collaborazione con Centro Servizi Culturali S. Chiara e Castello del Buonconsiglio-Monumenti e collezioni provinciali.

Lo spettacolo “Il Sogno di Jacopo” è una pièce teatrale in cui Jacopo Aconcio, giurista, teologo e ingegnere nato nel ‘500 ad Ossana, percorre la propria epoca come un esule senza patria né il conforto di una delle tante chiese nate in seguito allo scisma luterano. Il sogno di Jacopo diventa così il viaggio attraverso la propria vita, ma il presente in cui si trova non è più quello della Riforma protestante, del Concilio di Trento, delle lotte religiose e della Santa Inquisizione.

valli del noce

Regia di Annalisa Morsella, drammaturgia di Alberto Frapporti, con Alessio Dalla Costa, Annalisa Morsella, Giuseppe Amato. Una produzione Emit Flesti, con i costumi di Nadia Simeonova, l’aiuto regia di Giulio Macrì.  
Lo spettacolo rientra negli eventi proposti nell’ambito della  mostra “Huomini d’armi, lettere e religione. Solandri illustri dal Cinquecento al Novecento” ospitata al castello fino al 9 gennaio 2022, che documenta l'attività di alcuni dei più importanti personaggi che, nel corso dei secoli, hanno avuto i natali nella Val di Sole e tra questi, in particolare, quanti hanno dato un contributo significativo alla cultura e all'arte del loro tempo.
Articolata in cinque sezioni la mostra farà conoscere le vite di questi personaggi con racconti, ritratti, stampe, libri, medaglie, sculture e fotografie.
Figura solandra di primo piano fu proprio Jacopo Aconcio di Ossana (1510/1520 - 1566/67), erudito, diplomatico e uomo di legge a Vienna, Milano, Basilea e Zurigo, che visse a Londra, dove accompagnò all'attività di ingegnere quella di filosofo, dando alle stampe alcuni dei testi più avanzati del tempo sul tema della tolleranza.

Per partecipare alla serata teatrale gratuita sarà richiesto il green pass mentre per prenotarsi sono necessari pochi e semplici passi: collegarsi al sito internet www.centrosantachiara.it, entrare nella sezione dedicata all’evento e cliccare il pulsante "Prenota il posto".



Riproduzione riservata ©

indietro