Skin ADV

Il commosso addio a Bruno Ravelli

mer 06 mag 2020 13:05 • By: Alberto Mosca

Seppure a distanza, la comunità di Mezzana si stringe alla famiglia di un giovane assai stimato e benvoluto

Bruno Ravelli (a destra) in un momento di allegria con amici e colleghi (immagine tratta da Facebook)

In questi minuti, seppure con il pensiero e l’affetto, la comunità di Mezzana dà il proprio commosso addio a Bruno Ravelli, scomparso a soli 37 anni, con il Covid-19 andato ad aggiungersi ad un quadro clinico già grave per la malattia che lo aveva colpito nei mesi scorsi. Una circostanza confermata dal direttore di Apss, Paolo Bordon.

Una vita difficile quella di Bruno, in giovanissima età e nel giro di un anno rimasto orfano di entrambi i genitori insieme al fratello, per poi essere cresciuti come figli dagli zii.

Living Immobiliare

 

Un uomo intelligente, profondo, altruista, come lo ricordano amici e compaesani, per tanti anni al lavoro come apprezzato elettricista, nella ditta di un amico, Pierluigi Redolfi, che su Facebook gli ha dedicato un commosso ricordo. Una vita dura, quella di Bruno e della sua famiglia; anni fa il fratello è scampato miracolosamente ad un terribile incidente stradale.

In questi giorni di commozione, un altro amico e collega, Cristian Eccher, ha promosso una raccolta fondi a favore della famiglia e per la ricerca sul cancro.  Qualcosa di concreto, come era Bruno. “Un piccolo gesto – scrive Eccher su Facebook – per ricordare una grande persona”. Nell'immagine pubblichiamo le coordinate bancarie.

“Una storia molto triste – ha commentato il sindaco di Mezzana Giacomo Redolfi, nell'esprimere vicinanza ai familiari – che ha portato dolore e sgomento nella nostra comunità”.



Riproduzione riservata ©

indietro