Skin ADV

Coredo, inaugurata la nuova sede della Banda

sab 27 nov 2021 10:11 • Dalla redazione

La ex biblioteca ospita ora l’associazione musicale, con ampi spazi e attrezzature specifiche. Dedica speciale a Giulio Chini

COREDO. Una festa del volontariato che riparte, con protagonista il Corpo Bandistico di Coredo in occasione della festa della patrona della musica S. Cecilia. Al termine di un lavoro di ristrutturazione durato dal 2019 all’estate 2020, infatti, l’associazione musicale ha inaugurato domenica mattina la propria nuova sede nell’edificio della ex biblioteca comunale.

Alla presenza dei soci e delle loro famiglie, è stata organizzata una visita guidata nella nuova casa della Banda, accompagnata da un breve momento di introduzione musicale e da un rinfresco. Si tratta di una tappa importante per il Corpo Bandistico di Coredo, che dispone ora di una sala ampia e spaziosa per poter svolgere le prove in completa sicurezza, attrezzata con strumenti e tendaggi specifici per la buona riuscita dell’attività musicale. Su un soppalco in legno, inoltre, è stata allestita una nuova aula, da destinare esclusivamente alle lezioni degli allievi.

valli del noce

Il cambio di sede rappresenta un esempio virtuoso di cooperazione tra Comune e volontariato: entrambe le parti hanno contribuito economicamente ai lavori di ristrutturazione, che in parte hanno visto impegnati in prima persona anche gli stessi bandisti, vogliosi di dare il proprio apporto al progetto.

Grande soddisfazione e gratitudine è stata espressa dal Presidente del Corpo Bandistico di Coredo Massimo Mascotti, il quale, nel proprio intervento, ha ripercorso tutte le tappe più importanti dei lavori e ha dedicato la celebrazione allo storico bandista Giulio Chini, recentemente scomparso.

A ciò ha fatto seguito una lunga lista di ringraziamenti a chi ha contribuito, direttamente o indirettamente, ai lavori per la sede: i Comuni di Predaia e di Sfruz, la Cassa Rurale Val di Non, il BIM dell’Adige, alcune ASUC del territorio, la Federazione dei Corpi Bandistici Trentini, gli sponsor dell’associazione e chi destina il 5x1000 all’associazione.

La Banda di Coredo è stata fondata nel 1976 (sebbene abbia radici ben più lontane, risalenti agli anni Venti del secolo scorso, come fanfara dei pompieri), ed è una delle realtà più attive sul territorio dell’Altopiano della Predaia e del Comune di Sfruz. Diretta dal 2005 dalla Maestra Rosanna Lorenzoni, conta attualmente sulla presenza di una trentina di elementi (molti dei quali di giovane età), oltre agli allievi. Il forte spirito di gruppo, che costituisce il cuore di ogni attività di volontariato, non si è indebolito neppure nei periodi più difficili, quelli in cui la pandemia ha imposto di interrompere ogni attività. L’auspicio condiviso da tutti è che l’inaugurazione della sede possa rappresentare un punto di ripartenza definitivo, nell’ottica di un ritorno ad una piena normalità già dalle prossime stagioni concertistiche. 



Riproduzione riservata ©

indietro