Skin ADV

Da sabato maggiore libertà di circolazione

ven 08 mag 2020 18:05 • By: Alberto Mosca

L’ordinanza in vigore dal 9 maggio vale per il territorio provinciale e regionale. Un caso in più a Ville d’Anaunia.

Una nuova ordinanza, in vigore da domani, 9 maggio 2020, cambia e allarga le modalità di circolazione in Trentino-Alto Adige.

  • È consentita l’attività sportiva all’aperto in provincia e regione, compresi centri, impianti, siti sportivi, salve le norme di distanziamento e sicurezza. Per raggiungere il luogo di attività è consentito l’uso dei mezzi privati.
  • Chi risiede in Provincia/Regione può circolare per raggiungere seconde case, camper, barche, anche fuori del comune di residenza, anche con i componenti conviventi del nucleo familiare e per più di un giorno.
  • Ci si può spostare per il cambio gomme. 
  • Ci si può spostare per la visita ai defunti nei cimiteri.
  • I componenti conviventi possono viaggiare nello stesso mezzo.
  • Non ci sono restrizioni per il raggiungimento di negozi alimentari posti in Provincia/Regione, al pari di esercizi di ristorazione di asporto.
  • Anche nell’orto e a far legna si può andare con i componenti conviventi del nucleo familiare.
Infine, si lavora di concerto con le altre regioni per chiedere un anticipo di apertura, specie per il commercio al dettaglio, all'11 maggio.

Living Immobiliare

Sono oggi 30 nuovi contagi (ieri erano +55), di cui 2 nuovi casi (di cui uno in Rsa) e 28 individuati attraverso screening, precedenti all’inizio della “Fase 2”. Un solo deceduto porta a 440 le vittime dall'inizio dell’emergenza. Continua il trend in calo nei ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 11 (-), a cui si aggiungono 94 persone in altri reparti e 933 a domicilio. Dall’inizio dell’epidemia sono 5039 le persone che in Trentino hanno contratto il Coronavirus, di cui 2779 sono guarite. Negli ultime 24 ore sono stati effettuati 1602 tamponi.

Si registra 1 caso in più a Ville d’Anaunia.

I numeri delle valli: il primo numero indica il totale dei positivi, il secondo i guariti, il terzo i deceduti al 08/05/2020. La verifica è fatta sui dati ufficiali forniti da Apss, che per la difficoltà dei conteggi sono soggetti a cambiamenti, anche per i differenti parametri di conto via via adottati e l’assegnazione delle residenze.

Complessivamente, a oggi abbiamo in Val di Sole 209 casi, di cui 120 guariti e 19 deceduti; in Val di Non 238 casi, di cui 104 guariti e 9 deceduti.

 Val di Sole 209/120/19

  • Vermiglio 61/41/3
  • Pellizzano 59/24/12
  • Peio 17/8/3
  • Commezzadura 12/12/0
  • Malé 12/11/0
  • Mezzana 11/8/1
  • Dimaro Folgarida 9/2/0
  • Caldes 7/4/0
  • Croviana 7/2/0
  • Ossana 6/4/0
  • Terzolas 5/3/0
  • Rabbi 2/2/0
  • Cavizzana 1/0/0

 

Val di Non 238/104/9

  • Cles 81/33/5
  • Borgo d’Anaunia 38/4/3
  • Predaia 22/18/1
  • Novella 20/11/0
  • Campodenno 15/4/0
  • Ville d’Anaunia 13/9/0
  • Sanzeno 6/4/0
  • Ton 6/4/0
  • Cavareno 5/1/0
  • Livo 5/3/0
  • Romeno 5/0/0
  • Cis 4/4/0
  • Contà 3/1/0
  • Denno 3/1/0
  • Ruffré-Mendola 3/2/0
  • Sfruz 3/3/0
  • Sporminore 2/1/0
  • Amblar-Don 1/0/0
  • Bresimo 1/1/0
  • Dambel 1/0/0
  • Sarnonico 1/0/0


Riproduzione riservata ©

indietro