Skin ADV

Benvenuto Nicolò, il primo nato del Trentino

sab 01 gen 2022 14:01 • By: Lorena Stablum

È un maschietto di oltre 3 chili ed è venuto alla luce all’ospedale di Cles

CLES. È di Celledizzo, in Val di Peio, il primo nato del 2022 in Trentino. Il suo primo vagito è avvenuto un minuto dopo le tre di questa notte all’ospedale di Cles e si chiama Nicolò Berti. Un bel maschietto di 3,380 chilogrammi che ha fatto un bellissimo regalo a mamma Francesca Taller, di 31 anni, e al papà Manuel, di 35 anni, che da oggi allargano la famiglia. Un’emozione grandissima come racconta il papà, ancora un po’ frastornato dalla bella sorpresa. “Ho potuto assistere al parto nonostante il Covid anche se, poi, noi papà non possiamo fermarci troppo a lungo in reparto – spiega Manuel -.

Living Immobiliare

Il personale dell’ospedale è stato meraviglioso, dal ginecologo alle ostetriche e sono stati tutti gentilissimi e li ringraziamo davvero molto. Per fortuna è andato tutto bene e abbiamo potuto affidarci all’ospedale di Cles. Avevamo un po’ di timore che, con l’aumento dei casi di Coronavirus, si decidesse di chiudere il reparto di maternità e dovessimo andare a Trento. Per noi, che abitiamo in Val di Peio, sarebbe stato un po' lontano”.

L’ultimo nato all’ospedale di Cles, è invece Gabriel, un maschietto di 3,120 chilogrammi di Pinzolo. Per quanto riguarda, invece, i dati sulla natalità relativi all’anno appena chiuso all’ospedale di Cles si contano 193 parti con 193 nati: i maschi sono stati 81 (41,97%) e le femmine 112 (58,03%); 29 sono nati con parto cesareo mentre 50 sono i bambini nati da famiglie extracomunitarie. Il punto nascita di Cles, come quello di Cavalese, nel 2020 a causa della pandemia da Covid- 19 sono stati sospesi da aprile a maggio 2020 e dal 14 novembre 2020 fino al 30 aprile 2021.



Riproduzione riservata ©

indietro