Skin ADV

Adamello Brenta, il Parco lavora su malghe e cambiamenti climatici

gio 27 gen 2022 12:01 • Dalla redazione

Istituite due commissioni che supporteranno l’operato della Giunta esecutiva

STREMBO. Sono state istituite due nuove Commissioni in seno al Comitato di gestione del Parco Naturale Adamello Brenta per avviare un confronto su alcuni temi strategici ed elaborare – anche con l’eventuale concorso di contributi esterni – proposte e linee di intervento che saranno successivamente rilanciate dalla Giunta esecutiva. Gestione degli alpeggi e delle malghe e l’insieme degli obiettivi individuati dall’Agenda 2030 in materia di sviluppo sostenibile sono il perimetro di riferimento delle commissioni. “Se vogliamo il cambiamento dobbiamo ‘essere il cambiamento’ – spiega in una nota il presidente del Parco Walter Ferrazza –, dobbiamo sentirci chiamati in causa e sforzarci di dare il nostro contributo.

valli del noce

La risposta c’è stata, le Commissioni, che possiamo immaginare come una sorta di Tavoli di lavoro, aperti eventualmente anche a esperti esterni al Parco nelle materie trattate, oltre che ai funzionari interni all’Ente, referenti per le singole materie, si sono costituite, e stanno cominciando a lavorare. Le persone nominate – sottolinea ancora Ferrazza – si distinguono per la loro sensibilità e competenza relativamente ai temi affrontati, unita spesso ad un’esperienza maturata sul campo, attraverso concrete esperienze lavorative e professionali. È questo che intendiamo quando diciamo che è necessario un coinvolgimento in prima persona: le linee strategiche che le Commissioni individueranno devono tradursi in impegni che i proponenti per primi sentono come propri. Impegni che plasmeranno la vita del Parco nel prossimo futuro”.



Riproduzione riservata ©

indietro