Skin ADV

Via libera al recupero dei prati aridi di Arnago

dom 20 feb 2022 16:02 • By: L.S.

Approvato il progetto esecutivo: lavori per oltre 230 mila euro

MALÉ. Via libera al recupero dei prati aridi di Arnago. Con due delibere del commissario straordinario, la Comunità della Valle di Sole, in quanto ente capofila del Parco Fluviale Alto Noce, ha approvato il progetto esecutivo dei lavori volti al mantenimento e al recupero di aree a prato e ambienti connessi nella zona speciale di conservazione (Zsc) di Arnago e le modalità di affidamento dei lavori. L'area interessata comprende un vasto tratto del versante orografico di sinistra della Val di Sole, che si sviluppa sopra la frazione del comune di Malé ed è esposto prevalentemente a sud-ovest.

valli del noce

Nella Zsc cresce una vegetazione rappresentata da praterie aride a impronta steppica, che sono state progressivamente invase da cespugli di nocciolo, crespino e altre specie arbustive con una riduzione dell’estensione dell’habitat e la conseguente riduzione della biodiversità e delle popolazioni di specie rare (flora e fauna). Tra queste zone, l’area più rappresentativa è situata in località Mas di Boneti, che oggi, però, non è raggiungibile con mezzi meccanici per l’assenza di una strada di accesso. 

La progettazione redatta da Maurizio Odasso, dello Studio Associato Pan di Pergine Valsugana, da Vincenzo Manini, con sede a Terzolas, quindi, prevede una serie di interventi tra cui, appunto, la realizzazione di una strada di accesso ai Masi di Boneti, la realizzazione di pozze, piste interne e muri e il recupero di un’area aperta di circa due ettari di superficie. Costo stimato per i lavori è pari a 230.990,63 euro.

 



Riproduzione riservata ©

indietro