Skin ADV

Alla scoperta del Tratomarzo di Vermiglio con i Cantori da Verméi

dom 06 mar 2022 12:03 • Dalla redazione

Domani, lunedì 7 marzo, secondo appuntamento con l’etnomusicologo Renato Morelli

Cantori da Verméi

TRENTO. È dedicato alle varianti del Tratomarzo che si usavano in Valsugana, in Val Rendena e a Vermiglio l’incontro webinar del secondo ciclo di “Lezioni di musica popolare trentina” curato dal Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. L’appuntamento con l’etnomusicologo Renato Morelli sarà accessibile a tutti sulla piattaforma Zoom lunedì 7 marzo dalle 18 alle 19 cliccando sul link https://us06web.zoom.us/j/84112235347 .

La partecipazione a uno o più webinar è riconosciuta come aggiornamento per docenti di ogni ordine e grado. Al termine del ciclo di webinar il Museo rilascerà l’attestato considerando le ore di partecipazione di ciascun richiedente.

Immobiliare Valli Noce novembre-dicembre

“Tratomarzo. Ironia di primavera” è il titolo del ciclo. Il Tratomarzo trae origine dall'usanza di origine precristiana che legava il risveglio della natura alle manifestazioni dell'eros fra gli uomini, all'insegna di un'ironia a volte pesante e dissacrante, veicolata attraverso la metafora degli accoppiamenti.

A Castello e a Cinte Tesino il Tratomarzo era di tipo itinerante: un gruppo di ragazzi, percuotendo campanacci, vecchi bidoni, campanelli, iniziava il pellegrinaggio di casa in casa dove erano segnalate ragazze da marito, o comunque "obiettivi" precedentemente individuati. Il gruppo era coordinato e guidato da alcuni anziani, depositari del Tratomarzo tesino.

A Pinzolo i coscritti si recavano su un'altura prospiciente il paese, installavano su una apposita impalcatura un grande imbuto di latta e declamavano a turno il Tratomarzo in direzione del paese.

A Caderzone il Tratomarzo era da tempo caduto in disuso; all'inizio degli anni Novanta del Novecento un gruppo di giovani ha deciso di riprendere l'usanza.

Durante l’incontro webinar saranno proiettate video con la variante di Vermiglio, eseguita “fuori contesto” dai Cantori da Verméi, a Lublino (Polonia), per il festival Oldest Songs Of Europe.

 



Riproduzione riservata ©

indietro