Skin ADV

Lo Sci Club Rabbi festeggia 50 anni

mer 09 mar 2022 11:03 • By: Alberto Mosca

Il club conta oggi 145 soci, di cui 61 atleti. Appuntamento domenica 20 marzo al Plan

RABBI. Lo Sci Club Rabbi festeggia un traguardo straordinario: 50 anni di attività associazionistica e sportiva, che troverà celebrazione il prossimo 20 marzo a partire dalle 10 alla pista al “Plan”.

Il programma della manifestazione prevede il ritrovo non agonistico del 50° di fondazione aperto a tutti i soci, ma con invito esteso agli atleti e agli amici della società. Da qui partirà una staffetta per tutti a tecnica “molto libera”. Simpatica particolarità, la possibilità di partecipare con vestiario e attrezzatura storica. L’iscrizione deve pervenire entro venerdì 18 marzo tramite whatsapp ai seguenti numeri: 331 4672298 (Elena) e 338 1679550 (Cinzia). La quota d’iscrizione è fissata in € 5,00, da versare al ritiro del pettorale.

A seguire, sul campo gara, brindisi e “Premiazione gara del 50°”. Tutta la popolazione è cordialmente invitata. La società vanta numeri importanti: sono 145 gli affiliati, dei quali 61 sono atleti che partecipano alle gare: lo spirito non è quello di scoprire campioni ad ogni costo, ma piuttosto di diffondere la pratica sportiva tra i più giovani, bambini e ragazzi in particolare.

Lo Sci Club Rabbi è nato nel 1971, affiliato alla locale sezione della SAT, con l’obiettivo di dare una migliore organizzazione ai tanti appassionati di sci da fondo che già da diversi anni praticavano questo sport in Val di Rabbi, con due momenti di grande partecipazione popolare nella gara sociale (che si alternava nelle frazioni di Piazzola, San Bernardo e Pracorno) e nella partecipazione numerosa al “Trofeo Caduti della Montagna” organizzato dalla SAT provinciale.

Nel 1972 lo Sci Club diventa autonomo e primo presidente è Giorgio Cavallar, fino al 1979. Sono gli anni dei successi di Alessandro Guarnieri e Fernando Pedergnana, alla ribalta del fondismo italiano.

Living Immobiliare

Negli anni ’80, con i presidenti Pio Cicolini e Roberto Mattarei, l’attività agonistica si riduce ma la società si dota di tutte le attrezzature necessarie per la battitura e la gestione della pista, anche in notturna. Nella seconda metà degli anni Ottanta i fondisti non sono molti ma lo Sci Club, oltre a tentare un rilancio con i ragazzi della scuola, partecipa attivamente all’organizzazione di diverse manifestazioni (SciRabbi e SkiTre in particolare).

Negli anni Novanta, con la presidenza di Paolo Zanon e la direzione tecnica di Fernando Pedergnana la società riparte con grande entusiasmo e con un gruppo di giovanissimi atleti molto determinati. Nel 1998 ritorna presidente Roberto Mattarei e negli anni successivi lo Sci Club vive la stagione probabilmente più proficua, sia per i risultati agonistici dei propri atleti (Irene Cicolini in particolare) come anche per il numero di ragazzi e giovani che praticano l’attività. Sono anni in cui praticamente quasi tutti i bambini in età scolare vengono avviati allo sci da fondo e lo Sci Club diventa una delle maggiori società fondistiche trentine sia per numero di atleti che per risultati agonistici. Nel 2007 la presidenza della società passa a Giancarlo Masnovo e lo Sci Club continua con entusiasmo e con lo spirito di sempre a proporre un servizio sportivo a tutti i bambini e ragazzi della Val di Rabbi. Il vero orgoglio dello Sci Club, nei suoi quasi 50 anni di attività, è quello di essere riuscito a mettere in piedi un movimento sportivo e di volontariato che offre una opportunità concreta di sport e di vita all’aria aperta a quasi tutti i bambini ed i ragazzi della comunità di Rabbi e della bassa Valle di Sole. Una opportunità a costi economici contenuti, in quanto ai ragazzi è richiesta solo la disponibilità dell’attrezzatura mentre tutto il resto, scioline, paraffine, attrezzature per la preparazione dei materiali, iscrizione alle gare, ticket di entrata alle piste ed altro sono a carico della società. Si è anche cercato di non creare grandi impegni per le famiglie dal momento che è garantito il trasporto sia agli allenamenti come alle gare. Tutta questa attività è possibile grazie al contributo e all’impegno di molte persone che prestano volontariamente la loro opera e mettono a disposizione parecchio tempo in maniera disinteressata e con l’unico obiettivo di mettere i ragazzi nelle migliori condizioni per poter esprimere le loro potenzialità agonistiche. Con una figura di riferimento in particolare: il maestro Fernando Pedergnana, da quasi 30 anni impegnato estate e inverno a coordinare tutta la parte tecnica della società.

Oltre alle gare, l’attività dello Sci Club Rabbi si manifesta anche nella partecipazione a numerose iniziative sociali: atleti, sostenitori e simpatizzanti, familiari e non, partecipano con convinzione ed entusiasmo alla realizzazione delle varie attività e che si danno da fare per organizzare iniziative ricreative, a sfondo sportivo e a scopo sociale, che servono per mantenere unito il gruppo e vivo l’interesse dei soci. Lo Sci Club organizza in estate una gara podistica, a Capodanno, in collaborazione con Rabbi Vacanze, si fa carico della tradizionale fiaccolata di fine anno, mentre ogni lunedì (nei mesi di gennaio e febbraio) il maestro Fernando fa muovere i primi passi sugli sci ai bambini della scuola dell’infanzia. Da diversi anni, a settembre, lo Sci Club organizza la festa della Desmalghjadå e altre iniziative vengono promosse per reperire risorse finanziarie a sostegno delle attività sportive.

Sci Club Rabbi: i presidenti

  • Giorgio Cavallar 1972-1979
  • Pio Cicolini 1979-1986
  • Roberto Mattarei 1986-1990
  • Paolo Zanon 1990-1998
  • Roberto Matterei 1998-2007
  • Giancarlo Masnovo 2007-



Riproduzione riservata ©

indietro