Skin ADV

18 marzo, Giornata Mondiale del Riciclo

ven 18 mar 2022 10:03 • Dalla redazione

Istituita nel 2018, celebra l'importanza della corretta differenziazione dei rifiuti

Oggi, 18 marzo, è la Giornata Mondiale del Riciclo: una ricorrenza, istituita nel 2018, dedicata a celebrare l’importanza della corretta differenziazione dei rifiuti per lo sviluppo di un’economia circolare, capace di valorizzare al meglio le risorse e tutelare il futuro del pianeta.

Un obiettivo possibile? Sì, attraverso l’impegno dei governi e l’adozione da parte di tutti di buone pratiche quotidiane sostenibili, tra le quali ai primi posti vi è proprio la raccolta differenziata.

Per esempio, Comieco, Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, segnala che per 9 italiani su 10 la raccolta differenziata di carta e cartone è un’abitudine quotidiana irrinunciabile, ulteriormente consolidata proprio durante la pandemia. Questo risultato si innesta in un sistema già ampiamente efficiente, che vede l’Italia ai primi posti in Europa con un tasso di riciclo degli imballaggi in carta e cartone che nel 2019 si è attestato all’81%  - ben oltre gli obiettivi di riciclo previsti al 2025 (75%) e vicino all’85% fissato dall’UE per il 2030 – e la raccolta differenziata urbana di carta e cartone che ha raggiunto i 3,5 milioni di tonnellate.

valli del noce

  “Una tale quantità di materiali cellulosici correttamente differenziati certifica l’affidabilità del sistema di recupero e riciclo in Italia, che ha saputo reggere anche durante i mesi più difficili della pandemia. Risorse preziose in grado di alimentare ulteriormente la circolarità della filiera cartaria che già oggi basa il 57% della produzione nazionale sull’utilizzo delle fibre di riciclo. Nel 2019, se si considera solo il riciclo degli imballaggi in carta e cartone, il settore ha risparmiato più di un milione di tonnellate di materia prima vergine, evitando emissioni di CO2 in atmosfera per quasi 1,1 milioni di tonnellate*” – commenta Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

Le regole per la carta e il cartone secondo Comieco

  • Ogni rifiuto al suo posto! Carta e cartone da riciclare vanno collocati all’interno degli appositi contenitori; 
  • Si chiama “carta”, va bene? Non sempre! Materiali come la carta oleata, ad esempio, non vanno con la carta. Così come la carta stagnola… 
  • E il sacchetto in cui tengo la carta da buttare? Se è di plastica, non va con la carta! 
  • Solo carta e cartone puliti. Gli imballaggi con residui di cibo, o sostanze chimiche/velenose, non vanno con carta e cartone 
  • I fazzoletti di carta? Nemmeno loro vanno con la carta perché, anche se puliti, sono anti spappolo e difficili da trattare 
  • Scatole e scatoloni vanno appiattiti e compressi per ridurne il volume
  • Gli scontrini? Non vanno gettati con la carta perché sono fatti con carte termiche che generano problemi nel riciclo
  • Niente scotch! Tutti i pacchi o gli scatoloni vanno ripuliti da nastro adesivo o parti metalliche
  • Dubbi sui cartoni per liquidi? Questi imballaggi si riciclano con la carta ma ogni Comune ha la sua modalità di raccolta



Riproduzione riservata ©

indietro