Skin ADV

Uovo all’occhio di bue croccante su fonduta di Trentingrana

sab 09 apr 2022 13:04 • By: Giuseppe Ceci

Un delicato antipasto pasquale, elegante e creativo

Un antipasto giusto per Pasqua dall’aspetto elegante e creativo, ma dal procedimento delicato, in cui la croccantezza esterna dell’uovo gioca con la morbidezza del cuore interno e della fonduta che lo accompagna. Un piatto raffinato che sorprenderà i commensali con la sua semplicità e ricchezza.

INGREDIENTI

PER LA FONDUTA

  • 150 g Trentingrana (oppure Asiago, Vezzena, Spressa, Puzzone)
  • 250 ml Panna fresca liquida
  • q.b. Noce Moscata
  • 1/2 cucchiaino Maizena

PER IL TUORLO FRITTO

  • 5 tuorli
  • 200 g Pan Grattato
  • 500 ml Olio di Semi di Girasole


PREPARAZIONE

PER IL TUORLO

Cominciate con il separare il tuorlo dall’albume, facendo attenzione a maneggiarlo con delicatezza così da non romperlo.

valli del noce

Impanate quindi i tuorli stendendo uno strato di pan grattato su di un piatto piano, creando delle “fossette” con il guscio dell’uovo (serviranno poi per “contenere” i tuorli). Ora separate il tuorlo dall’albume e molto delicatamente, facendo attenzione a non romperlo, appoggiate il tuorlo nelle “fossette” di pan grattato precedentemente create ed infine ricopritelo completamente con il resto del pan grattato. Proseguite fino a terminare le uova. Riponetele a rassodare in freezer per 8 /12 ore (più riposano e più saranno stabili in cottura); attenzione a non superare le 12 ore, altrimenti risulteranno troppo congelate, richiedendo più tempo durante la frittura e rischiando così di bruciare la panatura esterna, lasciando il tuorlo interno ancora freddo.

PER LA FONDUTA

Per la fonduta di Trentingrana fate scaldare la panna in un pentolino, aggiungete il formaggio grattugiato e fatelo sciogliere mescolando continuamente con una frusta ed infine unite una spolverata di noce moscata. Se la crema dovesse risultare troppo liquida potete unire ½ cucchiaino di Maizena sciolta in pochissimo latte.


PROCEDIMENTO

Riprendete i tuorli ormai rassodati dal freezer, scaldate l’olio ad una temperatura di 160° (aiutatevi col termometro da cucina) e friggete i tuorli, uno alla volta, per circa 40/50 secondi finché non saranno dorati. Prendete poi un piatto di vostro gradimento leggermente fondo, versate all’interno la fonduta di Trentingrana e ponete al centro il tuorlo fritto, infine decorate a vostro piacere. 



Riproduzione riservata ©

indietro