Skin ADV

Gatto mutilato dalla tagliola

mar 26 apr 2022 16:04 • By: almo

Il recupero dell'animale nella zona di Nanno a opera dell'associazione no profit Randagi senza gloria

NANNO. “Questo è Baloo. O almeno quello che ne resta”. Così sulla pagina facebook della organizzazione no profit “Randagi senza gloria” parole e immagini (impressionanti, che non vi mostriamo) raccontano la storia di un gatto finito in una tagliola nella zona di Nanno.

“Chi di competenza si sta occupando di trovare l'artefice di tale scempio, a noi invece il compito di rimetterlo in piedi”, si legge nel post, che prosegue: “Probabilmente si trovava lì incastrato già da un paio di giorni a giudicare da quanto la zampa fosse in putrefazione, è stato infatti necessario amputarla per impedire che l'infezione danneggiasse anche altri tessuti”.

Living ottobre

 Baloo ora, gatto “selvatico e intoccabile”, è medicato e monitorato: “Una volta guarito penseremo al da farsi”, si legge ancora.

La conclusione è amara: “Ogni volta restiamo sbalorditi da quanta cattiveria possa esistere nella mente umana, di quanto l'uomo riesca ad essere subdolo e insensibile. Questa volta è toccato a Baloo, un gatto selvatico che non interessa a nessuno, ma avrebbe potuto essere chiunque: il vostro cane, il vostro gatto e pure un bambino”.

Randagi senza gloria è la prima associazione in Val di Non attiva nel recupero di animali e nella loro riabilitazione ai fini di un’adozione consapevole.



Riproduzione riservata ©

indietro