Skin ADV

Prestiti agevolati: c’è l’accordo

ven 19 giu 2020 • Dalla redazione

Siglato tra le Casse Rurali Trentine, per tramite di Cassa Centrale Banca, con i consorzi Melinda e La Trentina

Siglato oggi il protocollo d’intesa tra Casse Rurali Trentine, per tramite di Cassa Centrale, con i consorzi Melinda e La Trentina. Un accordo all’insegna dell’intercooperazione, che testimonia ancora una volta il ruolo delle Casse Rurali Trentine nel territorio, come ossatura dello sviluppo delle Comunità.

 Il protocollo prevede l’erogazione di prestiti a tassi agevolati, attualizzati alla stipula, che si azzereranno per effetto dell’intervento dei due consorzi aderenti all’accordo, Melinda e La Trentina, interessati al buon esito del rinnovo degli impianti frutticoli presenti sul territorio. Le aziende agricole socie dei consorzi, restituiranno quindi solo l’importo effettivamente ricevuto, con interessi zero, dopo due anni di pre-ammortamento, quando l’impianto entrerà effettivamente in produzione.

“Con questa iniziativa – commenta il Presidente Giorgio Fracalossi – Cassa Centrale Banca conferma il suo ruolo di riferimento per il Territorio. È importante sottolineare in questa occasione, la proattività della Cassa Rurale Val di Non, che ha dato l’impulso per la stesura di questa convenzione, facendola diventare patrimonio di tutte le Casse Rurali Trentine.”

“Con lo spirito cooperativo che ci contraddistingue – evidenzia il Presidente della CR Val di Non, Silvio Mucchi – abbiamo promosso questo accordo, che interviene in modo estremamente veloce e concreto a supporto dell’ulteriore e decisa svolta verso un approccio sempre più rispettoso dell’ambiente da parte del settore agricolo della Val di Non e di tutto il Trentino.”

Il settore agricolo riveste un ruolo fondamentale per la Provincia di Trento, essendo al contempo strumento di valorizzazione e conservazione del contesto ambientale ed economico. Oggi più che mai il tema salvaguardia dell’ambiente è fondamentale. In quest’ottica, le aziende agricole locali si stanno impegnando in un programma di rinnovo degli impianti orientato ad una agricoltura più sostenibile, senza rinunciare alle aspettative di aumento della redditività e di competitività.

L’iniziativa è riservata alle Aziende agricole socie dei Consorzi ed è destinata esclusivamente al finanziamento degli investimenti da eseguirsi nel corso del biennio 2020-2021.

“La convenzione sottoscritta con Cassa Centrale è figlia della collaborazione e cooperazione tra i diversi attori coinvolti e rappresenta un passo significativo per il futuro del nostro Consorzio. – afferma Michele Odorizzi – Questo sostegno concreto ai Soci conferma l'unanime volontà di proseguire, in maniera sempre più incisiva e coerente, nel percorso avviato verso l’innovazione e la sostenibilità. Offrire prodotti distintivi, come le varietà Club, e nel rispetto dell’ambiente, come le nuove mele resistenti, sarà infatti imprescindibile per rimanere competitivi sul mercato interno e oltreconfine. Obiettivi ambiziosi e determinanti per garantire ai consorziati una solida stabilità nel lungo periodo”.

“L’accordo – sottolinea Rodolfo Brochetti – dimostra che la mentalità cooperativa, profondamente radicata nel nostro territorio, è fondamentale per affrontare le sfide del futuro. Questo brillante esempio di collaborazione tra il mondo dell’agricoltura e del credito cooperativo trentino è un'ulteriore prova di come il fare sistema possa portare i giusti benefici per tutti. La convenzione firmata oggi, concreta e lungimirante, ritengo sia un’ottima opportunità per i nostri Soci per migliorare la redditività poiché permetterà alle singole aziende frutticole di rispondere prontamente alle richieste di un mercato e di un consumatore evoluto e sempre più attento a temi attuali e sensibili come quello della sostenibilità”.



Riproduzione riservata ©

indietro