Skin ADV

Baita Cacciatori di Tuenno: la polemica è social

lun 10 ott 2022 14:10 • By: almo

Ad Attilio Negherbon che chiede di 'fare qualcosa' risponde Monica Marinelli: 'Dal 2021 è competenza Asuc. Ma come parco ci stiamo muovendo'

La baita cacciatori come appare in un fermo immagine dal video pubblicato da Attilio Negherbon su Facebook

TUENNO. La polemica scoppia ancora una volta su Facebook, stavolta con protagonista il malandato Baita Cacciatori di Tuenno, in Val di Tovel. Il post pubblicato da Attilio Negherbon, con tanto di video dimostrativo punta il dito contro “Provincia, Parco, Comune, Asuc” affinché si faccia qualcosa per riqualificare la struttura e la viabilità relativa.

Arriva così la risposta di Monica Marinelli, vicesindaca di Ville d’Anaunia, che replica:

“Non sono solita a commentare, ma in questo caso e leggendo i commenti credo che un ragionamento vada fatto. Scrivo ragionamento perché ritengo che ogni cittadino può fare la differenza nell'essere "ragionevole" .

Living ottobre

..se la soluzione è trovare di chi è la colpa, una risposta si trova immediata, ma non credo che questo risolva il problema, o meglio lo risolve solo per il parlare o lo sparlare come dir si voglia. Oppure – prosegue Marinelli - dando la colpa alle amministrazioni che dal 2005 si sono susseguite nell'allora comune di Tuenno. Sindaci legittimamente eletti dai propri cittadini, in quanto su baita cacciatori – ricorda Marinelli - vi era una programmazione politica che ne vedeva la ristrutturazione, così come per l'attuale amministrazione che nel proprio programma elettorale ne prevedeva la ristrutturazione e la riqualificazione. Nel 2021 la frazione di Tuenno ha deciso che il proprio patrimonio gravato da uso civico sia gestito dall'ASUC... giustamente o meno in base ad ognuno dei vostri punti di vista. Queste riflessioni sono date dai fatti e non mie personali opinioni. Personalmente, in questo momento – conclude Marinelli - posso solo dire che come parco ci stiamo muovendo, non solo per baita cacciatori ma anche per altre strutture di valore storico culturale all'interno del parco”.



Riproduzione riservata ©

indietro