Skin ADV

Risorse ai comuni per affrontare le difficoltà

gio 15 dic 2022 09:12 • Dalla redazione

Martedì 13 dicembre si è tenuta l’assemblea del Bim Adige

TRENTO. Oltre 9 milioni e 700mila euro destinati alle vallate del Noce, dell’Adige e dell’Avisio, più ulteriori 2,5 milioni e mezzo di sostegni finanziari per garantire ai Comuni consorziati il supporto per affrontare il contesto emergenziale in corso, un bilancio solido che garantisce certezza di risorse, e collaborazioni strategiche con gli altri Consorzi Bim, la Provincia autonoma di Trento e gli enti del territorio. 

È stata un’assemblea partecipata e ricca di spunti quella del Consorzio Bim dell’Adige tenutasi martedì scorso presso la facoltà di Sociologia di Trento. Nella storica sede di via Verdi, i sindaci (o loro delegati) delle vallate di competenza hanno approvato il Bilancio di previsione 2023- 2025 e il relativo Documento Unico di Programmazione. All’unanimità dei presenti sono stati approvati tutti i punti all’ordine del giorno, e in particolare un bilancio che garantisce ai comuni importanti risorse.

Elektrodemo

 

“La tenuta e la solidità economica del Consorzio –ha affermato il presidente del Bim Michele Bontempelli - ci permette di assicurare ai comuni delle risorse fondamentali in un momento particolarmente difficile. Si tratta di oltre 11 milioni previsti sul 2023, stanziati attraverso un Piano Straordinario che vale il 70% delle risorse del sovracanone. A questo si aggiungono ulteriori 2,5 milioni che saranno utili per affrontare le tante emergenze che oggi le amministrazioni comunali stanno affrontando. E' una misura straordinaria che proponiamo in via eccezionale, lasciando singolarmente ad ogni comune deciderne la destinazione”. 

Il presidente Bontempelli ha quindi ricordato l’importanza del progetto “Fotovoltaico per le famiglie” promosso nel 2022. Il progetto, realizzato con la Provincia autonoma di Trento, destinava direttamente alle famiglie un contributo di 2500 euro per l’installazione di pannelli fotovoltaici. 

“Questo progetto –ha affermato Bontempelli- è andato oltre le più rosee previsioni, tanto da aver soddisfatto oltre 800 domande di contributo. Il budget totale è stato incrementato nel corso dell’anno, fino a raggiungere la quota di 2 milioni di euro”. 

Infine Bontempelli ha voluto ringraziare i colleghi del Consiglio Direttivo, la Struttura del Consorzio e tutti i sindaci, ricordando inoltre che il Bim nel prossimo futuro intende essere assolutamente in prima linea su progetti innovativi e lungimiranti, insieme alla Provincia, agli altri Consorzi e alla Federazione delle Cooperative, lavorando sulle nuove sfide da affrontare come, ad esempio, la costituzione delle Comunità energetiche. 



Riproduzione riservata ©

indietro