Skin ADV

Torna il grande sci sulle piste della Val di Sole

mer 04 mar 2020 • Dalla redazione

A Vermiglio e a Peio il 7 e l’8 marzo test event per i Campionati Italiani Assoluti

La Val di Sole, e in particolare la Val di Peio e il Passo del Tonale, si preparano a ospitare, dal 24 al 29 marzo 2020, i Campionati Italiani Assoluti di sci alpino. Un evento sportivo importante che vedrà in gara tutti i più forti interpreti delle discipline in programma, compresa la valdostana Federica Brignone, reduce dalla vittoria della Coppa del Mondo di Combinata Alpina. Riprende quindi a pieno ritmo l’attività della FISI in Trentino dopo lo stop imposto per l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19.

C’è grande attesa per questo evento, che vede come società intestataria lo sci club Vermiglio Tonale, affiancato dalle amministrazioni comunali di Pejo, Vermiglio e Ponte di Legno, dall’Apt Val di Sole e dal Comitato Trentino FISI. Proprio per perfezionare la macchina organizzativa lo staff il prossimo fine settimana, sabato 7 marzo e domenica 8 marzo, proporrà due gare internazionali FIS Junior per le categorie giovani, con uno slalom gigante sulla pista Val della Mite e con uno slalom speciale sulla pista Saroden, valide per il circuito Pastificio Felicetti. Entrambe le competizioni avranno la partenza alle 9.30 e con in gara alcuni fra gli sciatori più forti del Trentino Ski Team e degli altri Comitati FISI d’Italia, ma pure atleti di altre nazioni.

Per la società diretta da Giuseppe Panizza e che ha come responsabile tecnico il capo allenatore del Comitato Trentino Fisi Enrico Vicenzi è un’opportunità per riportare un evento di caratura internazionale sulle piste della Val di Sole. In attesa poi di mettere in cantiere l’importante settimana con i campionati italiani assoluti delle discipline superG, discesa libera, combinata alpina, slalom speciale, slalom gigante, ma pure slalom parallelo. In abbinata verranno assegnati anche i titoli juniores maschile e femminile solo delle discipline veloci, vale a dire discesa, superG e combinata alpina.

 



Riproduzione riservata ©

indietro